Stadio milan expo – “Lo stadio del Milan sull’area Expo? No, ormai il discorso è chiuso. Lì ci faremo, come mi auguro e presto lo sapremo, il più grande campus universitario italiano“. Lo ha spiegato il governatore lombardo Roberto Maroni, dopo la firma di un protocollo di collaborazione tra Lombardia e Liguria per quanto riguarda il tema della sanità. “La decisione verrà presa tra poco, entro metà ottobre. Vorrei fare anche delle strutture sportive per i ragazzi, tra cui uno stadio di atletica, ma la questione stadio del Milan è chiusa”.

Il governatore della Lombardia dice la sua anche sullo stadio del Portello: “Ho sentito che non vuole più farlo”. Così Maroni, tifoso del Milan, ha risposto ai cronisti che a Palazzo Lombardia gli hanno chiesto un commento sull’intenzione di Silvio Berlusconi di non realizzare più l’impianto nella zona ovest della città. “Ma, visto quello che è successo l’altra sera – ha aggiunto con tono scherzoso – quando abbiamo perso il derby, ci poteva regalare lo stadio”.

Il Milan non farà più lo stadio al Portello dunque. Dopo aver vinto il bando, battendo i progetti di Vitali-Stam e Prelios, il club ha dovuto fronteggiare alcune difficoltà: soprattutto, la questione delle spese per la bonifica del terreno. Dopo i numerosi rinvii sulla scelta del vincitore, in extremis il Milan aveva spiegato di provvedere alla bonifica, salvo spiegare una volta vinto il bando che la trattativa sulla bonifica sarebbe iniziata solo allora. Dopo aver quindi chiesto una perizia tecnica sui terreni, non concessa dalla Fondazione, la questione è rimasta in stallo. Fino alle dichiarazioni di Berlusconi: “Sono intervenute molte considerazioni e approfondimenti negativi, per cui immagino che prevarrà il sentimento di affetto che ho io nei confronti di San Siro, che sta abbellendosi per la finale del campionato europeo dell’anno prossimo”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here