Inter, Moratti: “Obiettivo terzo posto e anche qualcosa di meglio”. Il calciomercato è ormai concluso e proprio nell’ultima giornata di questa sessione estiva l’Inter ha portato a termine ben tre colpi con gli arrivi di Felipe Melo, Alex Telles e Adem Lijaic accontentando quindi Roberto Mancini praticamente in ogni sua richiesta e consegnandoli un organico drasticamente rinnovato. Il popolo nerazzurro, grazie anche alle prime due vittorie arrivate in altrettante giornate di campionato, è quindi entusiasta e si augura davvero che questa possa essere la stagione giusta per tornare competitivi. Di questo ne è pienamente convinto anche Massimo Moratti, che seppur in modo più distaccato continua a seguire la “sua” Inter.

Lo “storico” presidente ha quindi parlato ai microfoni di Sportmediaset dei possibile obiettivi che la formazione milanese potrebbe raggiungere in questa stagione che è da poco iniziata: L’obiettivo dell’Inter può essere la qualificazione in Champions League ma possiamo ambire anche qualche cosa in più Arrivare al terzo posto, ripeto, sarebbe un buon risultato… ma si può fare anche meglio”.

Moratti ha inoltre voluto elogiare anche il lavoro svolto da Roberto Mancini, che ha saputo indirizzare la società nelle mosse di mercato da mettere in atto, ma non ha dimenticato nemmeno di citare Erick Thohir, che nonostante i problemi economici della società non ha esitato a operare per rafforzare la rosa: Mancini è stato bravo a insistere ed è riuscito a far costruire un buon organico. Erick Thohir si è confrontato più volte con me ma dire che c’è sempre la parola mia dietro il mercato dell’Inter è troppo” – ha detto all’emittente di Cologno Monzese.

Almeno per ora Mancini ha cercato invece di mantenere i piedi per terra e di non sbilanciarsi troppo sugli obiettivi che devono essere raggiunti, ma tornare a disputare le Coppe Europee per l’Inter diventa fondamentale per poter rientrare dagli investimenti fatti per migliorare la qualità della rosa che sembrava davvero povera tecnicamente.