Modena, terminati i lavori allo stadio Braglia. L’esordio in campionato per il Carpi avvenuto in trasferta contro la Sampdoria non è stato certamente positivo con ben cinque gol al passivo, ma in casa emiliana è già forte l’emozione in attesa della prima gara casalinga che potranno disputare il prossimo weekend. La formazione guidata da Fabrizio Castori disputerà le sue gare casalinghe allo stadio Braglia di Modena, che è già pronto per l’occasione.

Sono infatti terminati i lavori di rifacimento dell’impianto in attesa della gara di domenica contro l’Inter. Anche il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli insieme all’assessore allo Sport Giulio Guerzoni e ad alcuni dirigenti del Modena F.C. e del Carpi hanno voluto essere presenti questa mattina per verificare che tutto fosse a posto soprattutto perché su questo terreno di gioco nella stagione che è da poco iniziata disputeranno le gare in casa sia il Carpi sia il Modena.

I lavori di finitura, che comprendono la posa di erba sintetica in corrispondenza delle panchine a bordo campo, la sistemazione dell’illuminazione d’emergenza e delle telecamere, e l’installazione sulle due porte del Goal line technology, sono ancora in corso e termineranno in questi giorni. È pronto invece il nuovo terreno di gioco, in cui, è stata completata anche la posa del manto erboso misto (85% erba naturale rafforzata con 15% di sintetico), effettuata rigorosamente di sera, con le temperature più basse, per consentirne una migliore conservazione.

Per effettuare l’intervento al terreno di gioco sono stati necessari 760 mila euro, una cifra non da poco ma che ha portato ad adeguare lo stadio non solo alle normative per la Serie A e B, ma anche a quelle stabilite dalla Uefa. Il progetto complessivo prevede, in un secondo stralcio ipotizzato tra il 2016 e il 2017, anche la costruzione di una sottostazione termica di rilancio per garantire la piena funzionalità dell’impianto di riscaldamento del terreno di gioco, per un costo di circa 400 mila euro.

I lavori hanno lo scopo anche di rendere l’impianto all’avanguardia ed è per questo che è stata inserita la copertura Wi-Fi e la banda larga per gli spazi in cui si posizioneranno i giornalisti, oltre all’inserimento di 4 access point Wi-Fi ad alta densità in sala stampa al piano terra, in corrispondenza degli spogliatoi e dell’ingresso pullman atleti e in tribuna stampa, sull’ultima gradinata delle tribune del lato ovest dello stadio. Gli acces point sono stati configurati alla Man, la rete in fibra ottica Metropolitan area network del Comune di Modena. Si tratta di lavori ritenuti importanti e inseriti all’interno di un progetto chiamato “Smart City”, volto a migliorare il livello di copertura internet nelle varie zone della città in modo tale che anche i turisti possano collegarsi alla rete senza costi e liberamente. In questo caso i lavori sono stati effettuati da una società che aveva già collaborato con il Comune in passato, per un importo pari a 8.735 euro comprensivo di Iva.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here