Mediaset Premium, calcio

Mediaset Premium: “Vogliamo proporre un calcio più ruspante”. Con i playoff di Champions League è partita una stagione che sarà decisiva anche per il destino di Mediaset Premium, che si è garantita la possibilità di trasmettere la massima competizione calcistica continentale in esclusiva per i prossimi tre anni con un investimento di ben settecento milioni di euro, ma ora il riscontro positivo da parte degli abbonati è davvero fondamentale.

All’indomani della gara della Lazio contro il Bayer Leverkusen, trasmessa anche in chiaro su Canale Cinque, gli ascolti sono stati più che positivi ed è per questo che ora la piattaforma di Cologno Monzese ha voluto chiarire le aspettative in vista dei prossimi mesi sottolineando una differenza di rilievo rispetto al “rivale” Sky: “Vogliamo inventare un nuovo modo di proporre il calcio, meno patinato e più ruspante – ha detto il direttore dei contenuti Premium Yves Confalonieri.

Le ambizioni per la nuova stagione sono quindi tante, anche se è importante ribadire un altro cambiamento rispetto al passato: “Per la prima volta abbiamo una strategia difensiva – ha detto il direttore di Premium Sport Alberto Brandi – il nostro spirito è incarnato da Ciro Ferrara“. L’ex difensore e allenatore della Juventus, infatti, è uno dei nuovi “talent”, ovvero i professionisti del mondo del calcio che commenteranno gli eventi. Con lui ci sono anche Paolo Rossi, Alessandro Lucarelli, Daniele Massaro, l’ex arbitro Mauro Bergonzi e la sua ex collega e modella Elena Tambini.

La Champions League in esclusiva è certamente il piatto forte della programmazione di Mediaset Premium, anche se il Biscione potrà scegliere di volta in volta se mandare in chiaro una partita del martedì o del mercoledì: non sarà mai quella della Juventus almeno per tutta la fase a gironi, e settimana prossima in chiaro sarà trasmesso il ritorno del playoff fra Monaco e Valencia, mentre Bayer Leverkusen-Lazio sarà sulla pay.

Premium Sport punta inoltre a valorizzare i contenuti della Serie A e i diritti d’archivio di 15 squadre, che includono l’esclusiva pay delle conferenze stampa della vigilia. Conquistati anche i diritti accessori, che permetteranno di trasmettere le immagini dagli spogliatoi e la priorità delle interviste al termine delle gare.

Piccinini sbarca su Twitter. Annunciata inoltre una forte attenzione ai social network, tanto che sbarcherà su Twitter e Facebook Sandro Piccinini, storica voce di Mediaset, le cui telecronache hanno ispirato decine di profili fake, spesso esilaranti.