Dopo l’affondo de L’Espresso, che ieri ha sollevato nuovi dubbi sulla cessione del 48% del Milan dalla Fininvest della famiglia Berlusconi al gruppo di investitori esteri guidati dal broker thailandese Bee Taechaubol, è oggi il settimanale Milano Finanza a pubblicare una clamorosa indiscrezione che, se confermata, potrebbe chiarire molti degli interrogativi che ancora permangono sull’imminente riassetto societario in casa rossonera.

Il settimanale finanziario, da sempre attento a quello che succede in casa Fininvest, oltre a ricordare che nel consorzio di investitori guidato da Mr Bee dovrebbero esserci, seppure non in conto proprio ma in rappresentanza di propri clienti, due banche d’affari di caratura internazionale come ADS Securities, con sede ad Abu Dhabi, e Citic Securities, con sede a Shenzhen e attiva sui mercati internazionali dei capitali attraverso la Citic Securities International di Hong Kong, si spinge ad affermare che dietro la banca cinese, in cui riveste un ruolo di primissimo piano il banker italiano Federico Bazzoni, ci sarebbe il presidente del Beijing Guoan Football Club, Li Shilin, che sarebbe il vero deus ex machina della partecipazione cinese alla cordata di Mr Bee.

La copertina di Milano Finanza in edicola oggi

La copertina di Milano Finanza in edicola oggi

Citic Securities, sottolinea Milano Finanza, è infatti più di una semplice banca, essendo parte di Citic Group Corporation, una conglomerata con interessi e attività in svariati settori industriali: costruzioni, ingegneria, tlc, servizi finanziari, media e sport. Alla Citic Group Corporation, presieduta dal 59enne Chang Zhenming, fa infatti capo anche il 100% della più importante squadra di calcio di Pechino, il Beijing Guoan Football Club. Il club, attualmente allenata dal tecnico spagnolo Gregorio Manzano (ex Maiorca, Atletico Madrid e Siviglia) è presieduto proprio da Li Shilin, che ricopre anche la carica di chairman di Citic Guoan, un’altra delle controllate di Citic Group attiva nello sviluppo immobiliare di grandi progetti, nel trading di materie prime, nella gestione di parchi tematici.

Li Shilin, 65 anni, oltre a essere il numero uno di Citic Guoan dal 2000, è anche vice presidente della controllante Citic e ricopre numerosi altri incarichi all’interno del gruppo. Lo scorso aprile ha siglato a Hollywood un accordo di co-produzione cinematografica, del valore di 150 milioni di dollari con gli studios dell’ex vicepresidente di Walt Disney, Dick Cook.  La sua passione per il calcio è di lunga data. Sotto di lui, il Beijing Guoan Football Club è diventato uno dei principali veicoli attraverso cui il governo cinese intende promuovere lo sviluppo del gioco del calcio nel Paese.

Nel maggio del 2005 la società guidata da Li Shilin siglò un accordo strategico con il Real Madrid che prevedeva la possibilità per il club presieduto da Florentino Perez di avvalersi del supporto di Citic Guoan per lo sfruttamento commerciale del proprio brand in Cina in cambio di un supporto di natura tecnico-sportiva per lo sviluppo del club asiatico: l’ex responsabile delle scuole calcio del Real in Messico, Xabier Azkargorta, fu incaricato di organizzare il settore giovanile del club cinese.

Il presidente del Beijing FC, Li Shilin, con Emilio Butragueno ai tempi dell'accordo commerciale tra i cinesi e il Real Madrid
Il presidente del Beijing FC, Li Shilin, con Emilio Butragueno ai tempi dell’accordo commerciale tra i cinesi e il Real Madrid

Che anche al Milan dunque, a 10 anni di distanza rispetto al Real Madrid, possa prospettarsi una simile opportunità di espansione in Asia? Difficile dirlo con certezza. Ma stando a quanto riportato da Milano Finanza tra gli investitori che avrebbero dato fiducia a Bee Taechaubol ci sarebbe proprio il presidente di Citic Guoan e del Beijing Guoan Football Club. Anche se, a quanto sembra, l’uomo d’affari cinese non avrebbe ottenuto il pieno avallo dei vertici della casa madre Citic Group Corporation e si starebbe muovendo, almeno in questa fase, sotto traccia, proprio in direzione della Thailandia, dove la Citic Securitires gestisce dei fondi specializzati.

CITIC-GUOAN-INVESTMENT