Roma, Totti: “Tutti possono indossare e onorare la maglia numero 10”. Mancano ormai meno di due settimane all’inizio del campionato e l’attesa di tutti gli appassionati è forte soprattutto perché c’è grande curiosità per capire se la Juventus, nonostante gli addii a Vidal, Pirlo e Tevez, possa centrare l’obiettivo del quinto scudetto consecutivo pur sapendo che la concorrenza non manca. La Roma, “eterna seconda” delle ultime stagioni”, tenterà di fare di tutto per colmare il gap spinta ancora una volta dal capitano Francesco Totti, che a quasi trentanove anni potrebbe disputare la sua ultima stagione da calciatore.

Per tutti i tifosi giallorossi il legame con il “Capitano” è praticamente indissolubile ed è per questo che pensare di vederlo con un ruolo marginale in squadra appare ancora piuttosto inverosimile e ancora di più immaginare il momento del suo addio al calcio. Proprio per questo pensare al ritiro della sua maglia numero dieci non appena Totti appenderà le scarpette al chioso appare una scelta quasi naturale, ma al momento per ora il giocatore sembra avere un’opinione diversa su questo tema: “L’augurio più grande che posso fare a tutti i ragazzi e ai calciatori che avranno l’opportunità di indossare la maglia numero 10 della Roma è di scambiarla un giorno con un grande campione come Messi. Tutti devono avere questa possibilità. La maglia numero dieci e’ la mia seconda pelle, ma tutti dovranno avere la possibilità di cullare quel sogno, di indossarla e soprattutto di onorarla e portarla fino a raggiungere i migliori traguardi sportivi – ha scritto l’attaccante sul suo blog.

Totti vorrebbe quindi poter chiudere la carriera con un trofeo da sollevare a quattordci anni di distanza dalla conquista dello scudetto ed è per questo che le aspettative per la stagione che sta per iniziare sono particolarmente elevate grazie agli acquisti importanti fatti da Sabatini, su cui spiccano Dzeko e Salah. Un primo assaggio di quello che la squadra potrà dare i tifosi l’avranno già domani all’Olimpico in occasione del tradizionale “Opening day” dove la presenza dei sostenitori giallorossi dovrebbe essere importante: “Domani si riparte tutti insieme per la nostra Roma; facciamo subito innamorare di questa città e dei nostri colori chi è arrivato, in modo particolare i ragazzi piùgiovani. Siamo e saremo sempre la Roma“, ha concluso Totti.

Sapere che l’attaccante sia disposto a cedere l’onore a un altro giocatore di vestire una maglia gloriosa come la numero dieci fa quindi sensazione (per tutta la sua carriera è stato un sogno averla anche per i più piccoli), ma non si può escludere che la società possa prendere posizione e optare per il ritiro come hanno fatto ad esempio il Milan con il 6 di Franco Baresi (il 3 di Paolo Maldini potrebbe essere destinato a uno dei suoi figli), il Napoli con il dieci di Diego Armando Maradona e l’Inter con il 4 di Javier Zanetti.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here