Empoli, al suo secondo anno in Serie A dopo una miracolosa salvezza, ha presentato nella giornata di oggi un progetto per il restyling dello stadio. Un progetto da undici milioni di euro per ripensare completamente lo stadio ‘Carlo Castellani’ di Empoli.

È stata la stessa società azzurra di serie A a presentare in una conferenza stampa il lavoro dell’architetto Roberto Puliti che prevede la rimozione di due curve, la Nord e la Cambiano, per ricavare degli spazi commerciali, e avvicinare gli spettatori al terreno di gioco.

Una seconda fase riguarda invece la ristrutturazione delle tribune con annessa copertura a forma di anello simile a quella della Allianz Arena di Monaco di Baviera. “Vorremmo arrivare a 20.000 posti, tutti coperti – ha affermato l’ad dell’Empoli FC Francesco Ghelfi – L’obiettivo principale è quello di avere un pubblico più vicino al campo e quindi più caldo che possa far guadagnare qualche punto in più a fine anno“.

Per l’area commerciale Ghelfi parla di “interesse da parte di Euronics e Conad”, con il progetto che prevedrebbe la rimozione della pista di atletica, per la cui ricostruzione altrove la società è pronta a fornire un finanziamento a fondo perduto.

I lavori dureranno due anni: “Abbiamo bisogno dal Comune della concessione del terreno per 99 anni – sottolinea Ghelfi – se il Comune darà l’ok a primavera 2016 inizieremo i lavori“. Il progetto è stato consegnato al municipio il quale dovrà fare le proprie valutazioni.

Dunque, dopo la Roma ed il Napoli, anche l’Empoli presenta il suo progetto per il restyling dello stadio ‘Castellani’. Un restyling da 11 milioni che potrà consentire ai tifosi dell’Empoli di avere uno stadio moderno.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here