Paris Saint Germain, ricavi commerciali

Ricavi commerciali, guidano la classifica Psg e Bayern Monaco. Trovare nuovi modi per incrementare il fatturato è ormai un aspetto indispensabile per i grandi club che vogliono essere competitivi a livello europeo e proprio questo ambito evidenzia ancora il grande lavoro che deve essere fatto in Italia per diminuire il gap. Nella classifica relativa ai ricavi commerciali troviamo in testa Paris Saint Germain e Bayern Monaco, mentre davvero distanziate sono le società italiane.

I francesi, infatti, sono l’unico club a superare quota 300 milioni (327,7) e riescono a piazzarsi davanti ai tedeschi (ormai da tempo tra le squadre che riescono ad arrivare tra le prime in Champions League), che si fermano a 291.8 milioni, una cifra raggiunta soprattutto grazie alla gestione del merchansing, che in terra bavarese non ha rivali. Al terzo posto si piazza invece il Manchester United, mentre il Milan con 102,1 milioni è la prima delle italiane. Più indietro Juve (85) e Inter (60,4).

Marco Bellinazzo de “Il Sole 24 Ore” ha provato anche ad analizzare quali possono essere i fattori che hanno permesso di arrivare a guadagni così elevati: la leadership dei francesi, infatti, è possibile grazie al contratto con Qatar Tourism Authority, l’ente del turismo qatariota, mentre il Manchester United ha a suo favore le partnership con aziende importanti come Adidas e Chevrolet. Gli inglesi comunque non si possono fermare qui e puntano ad aumentare i loro introiti nche grazie ad una serie di partner provenienti da Cina, Corea del Sud e Nigeria. Non è casuale quindi la scelta compiuta da molti club inglesi, che puntualmente al termine di ogni stagione organizzano tournèe oltre i propri confini, solitamente soprattutto in Asia e Australia.

Cifre di questo tipo al momento appaiono davvero difficili da raggiungere per le squadre italiane, almeno per il momento. La maggior parte dei ricavi, infatti, per i nostri club arriva dai diritti TV, anche se avere il calendario delle gare solo con poche settimane in anticipo rispetto a quando la partita viene disputata certamente non funziona. Il Milan al momento è la migliore delle nostre formazioni e punta ad avere ulteriori benefici dal nuovo accordo con Emirates per circa 20 milioni annui, mentre è ovviamente ancora troppo presto per capire se la partnership con Mr Bee (il closing dovrebbe avvenire il 30 settembre) possa servire ad avere nuovi guadagni. Una situazione simile la si può riscontrare anche in casa Juventus, che passa dai 15 milioni annui di Nike e i 17 di Jeep ai possibili 40 milioni di euro dell’accoppiata Jeep-Adidas (inclusi bonus). Un accordo che le dovrebbe permettere di avvicinare quota 100 milioni. E’ ben lontano da queste cifre il Napoli, che con i suoi 37,5 milioni chiude questa particolare classifica.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here