Mr Bee in volo verso Milano: si avvicina l'acquisto del 48% del Milan

Bee viaggio acquisto milan – L’operazione per la cessione del 48% del Milan a Bee Taechaubol entra nel vivo. Il broker thailandese si è imbarcato nel primo pomeriggio da Bangkok…

Stadio Roma progetto al CONI

Bee viaggio acquisto milan – L’operazione per la cessione del 48% del Milan a Bee Taechaubol entra nel vivo. Il broker thailandese si è imbarcato nel primo pomeriggio da Bangkok alla volta dell’Italia. Lo ha confermato lo stesso Taechaubol sul suo profilo Instagram, dove ha postato una foto con scritto: “Con mia sorella Louise Diskul prima di partire per Milano”. La chiusura dell’accordo dovrebbe dunque avvenire nei prossimi giorni dopo aver limato gli ultimi dettagli dell’operazione che si aggira attorno ai 500 milioni.

Già domani Taechaubol potrebbe avere un incontro con il presidente rossonero, Silvio Berlusconi, ma il closing dovrebbe avvenire nei prossimi giorni perché restano alcuni dettagli da definire, anche riguardo la governance e il progetto del nuovo stadio. Secondo quanto filtra, si tratta di questioni facilmente risolvibili e le parti intendono rispettare la scadenza di venerdì, fissata in occasione del preliminare d’intesa del 5 giugno. Ma non è da escludere una deroga di pochi giorni.

Per Mr Bee si tratta del quinto viaggio a Milano. Il primo sotto Natale, quando andò ad Arcore a conoscere Berlusconi, seguito da un secondo viaggio la scorsa primavera. Il terzo viaggio fu quello dell’accelerata, con tanto di apparizione pubblica con l’attuale numero uno del club rossonero. L’ultima visita a inizio giugno, quando le parti hanno preparato l’accordo, che prevedeva otto settimane di trattativa esclusiva. La scorsa settimana, Mr Bee ha incontrato alcuni investitori in Cina: alcuni fanno parte dell’operazione, altri vorrebbero entrarvi. Nei giorni scorsi, alcuni rappresentanti di Bee e del Milan si sono incontrati per definire alcuni dettagli: la partenza di Mr Bee è legata anche alla buona riuscita di questi ultimi meeting. Ora manca solo l’incontro tra il thailandese e Berlusconi, per mettere nero su bianco.

Dopo la conclusione dell’affare, verrà convocato un consiglio d’amministrazione che ufficializzerà l’ingresso del finanziere thailandese.