Presentato a Roma il nuovo sponsor degli arbitri italiani: sarà l’assicurazione Eurovita, che potrà piazzare il proprio marchio sulle maglie dei fischietti italiani grazie ad un accordo nuovo di zecca valido per il prossimo biennio. “E’ una giornata importante – ha detto Carlo Tavecchio, presidente della Figc, alla presentazione del “deal” a Roma nella sede della Federcalcio -, andiamo a toccare una maglia intonsa da anni. Siamo felici di accogliere Eurovita Assicurazioni tra i nostri partner. L’accordo garantirà nuove importanti risorse finanziarie da reinvestire nel sistema. E conferma il lavoro che stiamo portando avanti per la valorizzazione dell’intero patrimonio sportivo della federazione di cui gli arbitri rappresentano un elemento fondante”.

Riguardo alle cifre (si parla di poco più di un milione di euro l’anno, ndr) Tavecchio definisce l’accordo come “conveniente”. “Sono sicuro che questo permetterà al presidente Nicchi di impegnare cifre per la crescita di un sistema altamente rappresentativo dell’eccellenza italiana nel settore”.

Anche il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, può esultare: “Oggi si apre una nuova era. L’accordo ci permette di recuperare gran parte di quello che eravamo costretti a diluire dopo i tagli alla risorse effettuati dal Coni”. Anche grazie a questo accordo la classe arbitrale “può avere anche una certa autonomia economica, per cercare di mantenere alto il livello qualitativo del mondo arbitrale italiano. Queste risorse saranno tutte investite in formazione, crescita e miglioramento del sistema”.

Quest’anno lo sponsor sarà visibile solamente sulle maglie degli arbitri di Serie A, Serie B e Lega Pro, perché le divise degli altri “erano già confezionate”. Dal prossimo anno lo sponsor campeggerà sulle divise di tutti i 35mila arbitri italiani: non solo di quelli dei tre campionati professionistici, ma anche nelle categorie inferiori. “Eurovita ha fatto un investimento importante ma anche intelligente – conclude – perché noi vi faremo fare bella figura”.

Alla presentazione dell’accordo c’era anche Paolo Tagliavento: oltre a definire i fischietti italiani come “i migliori del mondo”, l’arbitro ha commentato così l’ingresso di Eurovita come sponsor: “Siamo contenti, sentire poi con quale entusiasmo è stata fatta questa cosa ci riempie di orgoglio”