Juventus mandzukic – La Juve nel destino. Mario Mandzukic è ufficialmente un nuovo giocatore bianconero: contratto di quattro anni per il 29enne attaccante croato e 19 milioni di euro pagabili in tre rate, più bonus fino ad altri due milioni, all’Atletico Madrid. Mandzukic torna così a vestire una maglia cara visto che ha iniziato la carriera al Marsonia “che ha gli stessi colori della maglia della Juve – racconta nella sua prima intervista dopo la firma del contratto – Addirittura indossavamo anche maglie originali della Juventus ma con lo stemma del Marsonia, quindi sono molto contento di essere di nuovo in bianconero. Fin da piccolo simpatizzavo per la Juve, so e vedo che è un grandissimo club e che ci sono tanti tifosi della Juventus. Quindi sono molto contento di questa nuova sfida, sono pronto. Abbiamo un’ottima squadra, un mister eccezionale, voglio essere utile”.

A proposito di Allegri, il croato spiega che “spero e credo che l’allenatore mi conosca bene, che sappia che farò il massimo. Io sono pronto a fare tutto il necessario per i miei compagni. Darò il meglio di me e credo che il mister mi conosca abbastanza bene da poter avere subito una buona intesa e che saprà tirare fuori il meglio di me”.

“E’ sempre difficile giocare contro la Juventus. Hanno sempre giocatori eccezionali. Ho giocato più volte contro la Juventus e contro l’Italia, li conosco tutti molto bene. Sono una squadra molto molto tosta, di qualità, perciò sono ancora più contento di essere anche io parte di questo gruppo. Non posso che dire solo il meglio della squadra e del mister“, aggiunge. Dopo Bundesliga e Liga, per lui c’è l’esperienza nella serie A italiana. “Cercherò di inserirmi al più presto perché, l’ho già detto, conosco i giocatori abbastanza bene – assicura Mandzukic – Ho giocato con loro più volte, quindi non credo che sarà un problema. Per quanto riguarda il campo, l’ho detto, darò tutto. Questa e’ la mia nuova squadra e lotterò con tutte le mie forze. Spero di fare più gol possibili, però al primo posto c’è il successo della Juventus e la vittoria”.