Scandalo FIFA, la telenovella Joseph Blatter sembra non giungere mai alla fine. Infatti, è ormai da qualche giorno che serpeggia in tutto il mondo la voce che Blatter potrebbe restare alla guida della Fifa nel caso gli altri candidati non lo convincessero.

A confermare tale possibilità è Klaus Stohlker, uno stretto collaboratore del dirigente svizzero, a ‘SkyNews’. Stohlker ha spiegato che Blatter sta considerando attentamente la sua decisione di dimettersi, annunciata sulla scia dello scandalo che ha investito l’organo di governo del calcio mondiale.

Al momento, non vi è un candidato convincente per sostituire Blatter, che abbia lo stesso livello di qualifiche, lingue, contatti e conoscenza del calcio“, ha spiegato il collaboratore, sottolineando di non essere il portavoce ufficiale dell’ex presidente. “Finché non c’è un candidato adatto – ha detto Stohlker – resta aperta la possibilità di una conferma di Blatter. Ci sono alcune persone che gli chiedono di non candidarsi alle prossime elezioni, altre che gli chiedono di non dimettersi. C’è un’enorme partita in corso per il controllo della Fifa e il presidente si sta facendo un’opinione sul da farsi“.

Il 2 giugno scorso, Joseph Blatter aveva spiegato di volersi dimettere perché sentiva di non avere più l’appoggio del mondo del calcio e per le riforme di cui questo sport ha bisogno, urge per forza la fiducia di tutte le federazioni.

Sicuramente, il principe Ali’ bin Al-Hussein di GiordaniaDiego Armando Maradona e Platini non l’avranno presa bene la notizia di un presunto ritiro delle dimissioni da parte di Blatter. Con la conferma di tale ipotesi, le possibilità di rinnovamento presentate da persone come Maradona sembrerebbero andare in frantumi. A questo punto, non resta altro che aspettare e vedere come questa querelle interna alla FIFA si concluda. L’augurio è però che, qualunque decisione venga presa e chiunque sia il presidente della FIFA, si riformi realmente il calcio mondiale.