Doveva essere il giorno di Valdifiori e di Hysaj ed invece finisce per essere il giorno di Cristiano Giuntoli. De Laurentiis rinvia di qualche giorno (probabilmente se ne riparlerà mercoledì) l’incontro con il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, con il quale deve affrontare il tema del trasferimento del centrocampista e del difensore e si dedica al nuovo ds del Napoli.

L’accordo con Giuntoli è cosa fatta e l’incontro con De Laurentiis a Roma arriva solo per mettere in chiaro tutti i punti dell’intesa. Firmerà con il Napoli un contratto quadriennale da 650 mila euro netti all’anno. Il suo compito principale sarà quello di dragare il mercato italiano ed estero per portare in maglia azzurra giocatori da valorizzare ed al tempo stesso per individuare ‘affari’ relativi a svincolati da ingaggiare.

Insomma qualcosa di simile a ciò che a suo tempo fece la Juventus con Pogba, prelevato a zero euro dal Manchester United e divenuto in soli tre anni un uomo-mercato a livello planetario. Che l’incontro con l’ Empoli sia slittato a mercoledì lo conferma oggi il direttore sportivo della squadra toscana, Marcello Carli.

”Ho incontrato De Laurentiis due mesi fa – spiega – perché fece un’offerta per un calciatore, ma poi non ci siamo più sentiti. Abbiamo preso una decisione di comune accordo, ci vedremo mercoledì. Non so cosa accadrà in questo incontro, non so cosa abbia in testa il Napoli. Con Valdifiori abbiamo un patto tra gentiluomini e se arrivasse un’offerta importante, il calciatore la sfrutterà. I rapporti col Napoli sono ottimi, sono certo che Sarri farà bene e chiedo al pubblico e a tutto l’ambiente di stargli vicino”.

Il problema, adesso, è che l’Empoli chiede per l’accoppiata Valdifiori-Hysaj 11 milioni, mentre il Napoli vorrebbe spenderne al massimo 8. E’ probabile alla fine un accordo a metà strada. Quanto a Tonelli, Carli precisa che fino ora dal Napoli non è arrivata alcuna richiesta. Il rischio, forse, è di eccedere nel prelievo di pezzi della squadra allenata da Sarri lo scorso anno e due elementi potrebbero anche bastare.

E’ probabile che proprio sul ruolo di centrale difensivo, nel contesto di una campagna acquisti votata al risparmio ed alla concretezza, De Laurentiis intenda compiere l’investimento più importante, ingaggiando un calciatore di primissimo livello che cambi i connotati della retroguardia.

Dopo l’ufficializzazione dell’ingaggio di Giuntoli e dopo il colloquio con l’Empoli, De Laurentiis ed il nuovo direttore sportivo potranno dedicarsi anche alla soluzione della questione Reina. Il portiere, si sa, vuole fortemente tornare a Napoli ed è disposto a ridursi sensibilmente l’ingaggio percepito quest’anno a Monaco di Baviera. Anche in questo caso, vista la volontà del calciatore, dovrebbe facilmente trovata una soluzione.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here