Parma corrado piazza acquisto club – Scade fra poche ore il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse per l’acquisto del Parma Fc. In lizza per il club emiliano restano ancora le cordate che fanno capo al campione americano di baseball Mike Piazza e al presidente ed amministratore delegato di ‘The Space Cinema’ Giuseppe Corrado.

Visti i tempi, il giudice Rogato potrebbe decidere di allungare i tempi dell’esercizio provvisorio, per ora stabilito fino a lunedì prossimo, il 15 giugno. Il 19 lo stesso Rogato dovrà approvare (o meno) il progetto di passivo del club, stabilito dai curatori fallimentari in 22,2 milioni di euro. Il 30 giugno è l’ultimo giorno per iscrivere la squadra in B, ma a questo punto potrebbe succedere che chi compra il club decida di ripartire dalla D.

Le società create dai potenziali compratori

I due gruppi in queste ore hanno definito gli assetti delle società che si presenteranno ufficialmente di fronte ai curatori fallimentari Anedda e Guiotto per la trattativa privata di acquisto. Mike Piazza, che ha già versato una cauzione di un milione di euro, sarà rappresentato dalla ‘Nuova Parma Calcio’ con amministratore unico Gilberto Gerali, già manager del Parma Baseball.

Lo staff di Corrado ha invece registrato in queste ore ‘Magico Parma Fc Spa’ ed è pronto a versare la cauzione richiesta (almeno 900mila euro): deve farlo entro oggi, se vuole partecipare alla “gara” contro Piazza per aggiudicarsi il club. Corrado ha quindi dato seguito al comunicato pubblicato e diffuso l’11 giugno, nel quale spiegava che “VIRIS e UNI GASKET, firmatari della manifestazione di interesse e disponibilità all’acquisto della azienda sportiva Parma Calcio inoltrata al notaio Almansi di Parma il giorno 9/6/2015, confermano il loro interesse a procedere nella trattativa con la curatela fallimentare concessa oggi dal Giudice Pietro Rogato. Il tutto in linea con il progetto industriale originario che ha ispirato fin dall’inizio i Soci ed è stato presentato agli stessi Curatori in data 26/5/2015. Progetto industriale che si pone l’obiettivo primario di evitare alla società Parma Calcio  il declassamento alla serie D , di garantire un programma di sviluppo futuro della società e dei risultati sportivi e di permettere a tutti i simpatizzanti di questa gloriosa compagine di poter continuare a sostenere la propria squadra nell’ambito del calcio professionistico”.

Una volta ufficializzate, e verificate, le manifestazioni di interesse inizierà la trattativa privata con uno o entrambi gli attori. Non è escluso che il giudice delegato, proprio per agevolare le trattative, prolunghi l’esercizio provvisorio che in questo momento scade lunedì 15 giugno.