Barcellona, Messi giura amore eterno al club che ha puntato su di lui sin da piccolo e per questo motivo, non lascerà mai il club catalano fin quando non sarà la dirigenza stessa a mandarlo via. E’ questo il sunto dell’intervista che Lionel Messi, numero dieci del Barcellona e dell’Argentina, ha rilasciato alla rivista inglese Short List.

Il Barcellona – ha detto Messi –  mi ha dato tutto. Hanno investito su di me dandomi una possibilità quando nessun altro lo avrebbe fatto. Non ho mai avuto il desiderio di giocare per nessun altro, sarò qui per tutto il tempo che vorranno“.

Niente Psg per il campione del Barcellona e dell’Argentina, almeno fino a quando la dirigenza catalana lo vorrà con sé. A questo punto non resta che dedicarsi alla Coppa America. Dal Cile, dove in questi giorni prenderà parte alla Coppa America con la Nazionale argentina, Messi interviene anche sull’annosa questione della rivalità con il madridista Cristiano Ronaldo: “Non esiste rivalità -ribadisce il fuoriclasse del Barça- è qualcosa inventato dai media. Entrambi vogliamo fare bene per i nostri club, non è un Messi Vs Ronaldo, non è mai stato così“.

Quella di Lionel Messi è una carriera costellata da grandi successi, almeno con il club, ma di grandi rimpianti, ovvero quello di non riuscire ad incidere nella stessa maniera con l’Argentina e di non aver ancora vinto la Coppa del Mondo.

Vincere un Mondiale – ha detto Messi –  è l’obiettivo finale del calcio ed è ancora un sogno che ho. Molti dei miei compagni del Barcellona l’hanno vinto, e sogno un giorno di riuscire a provare quelle sensazioni anche io“.

Dunque, dopo aver giurato per l’ennesima volta fedeltà al Barcellona, Messi si dedicherà anima e corpo alla sua Argentina, nell’intento di vincere la Coppa America e di spianare la strada verso un successo chiamato Coppa del Mondo.