Il Barcellona accelera sul progetto Espai Barça, che prevede l’ammodernamento del Camp Nou e la creazione di un nuovo centro sportivo e strutture commerciali nei dintorni dello stadio. E così dopo la storica decisione, impensabile ancora qualche anno fa, di aggiungere uno sponsor alla maglia da gioco indossata da Messi e compagni, la dirigenza del club blaugrana sta seriamente ragionando di cedere i naming right del Camp Nou.

Secondo quanto affermato in prima persona dal presidente del Barcellona, Joseph Maria Bartomeu, la cifra che verrebbe richiesta all’eventuale sponsor (nei mesi scorsi si era parlato di contatti con Qatar Airways, ma non è escluso che possano essere presi in considerazione anche altri brand) per legare il proprio nome a quallo del Camp Nou sarebbe di circa 200 milioni di euro.

Espai Barça

“Dei 600 milioni di Euro di investimento che servono per l’Espai Barca”, ha affermato Bartomeu nel corso della presentazione dello studio di Deloitte sull’impatto economico del FC Barcellona sul pil della capitale catalana, “200 milioni saranno finanziati attraverso una linea di credito, 200 attraverso fondi propri ed i restanti 200 per mezzo della vendita commerciale del nome dello stadio”. Bartomeu ha tuttavia rassicurato i tifosi del Barça, sottolineando che il nome del glorioso stadio non cambierà, ma al già noto Camp Nou verrà solo aggiunto il nome di uno sponsor.

Come detto il partner attualmente più probabile potrebbe essere proprio Qatar Airways. Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi (rilanciate dai media israeliani) che davano il Barça pronto a non rinnovare il sodalizio con la compagnia aerea a causa della vicinanza del governo qatariota alla causa dell’Islam radicale, più recentemente le parti si sarebbero ravvicinate. Tanto che l’amministratore delegato di Qatar Airways, Akbar Al Baker, non ha escluso la possibilità che l’accordo attualmente in essere con il Barcellona (165 milioni di euro in 5 anni) che scadrà nel 2016, possa essere rinegoziato ed esteso, includendo nel pacchetto anche la sponsorizzazione dello stadio.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here