Solo pochi mesi fa, due delle organizzazioni più importanti del mondo, il Real Madrid e la multinazionale americana Microsoft hanno raggiunto un accordo per una partnership quadriennale da 30 milioni. Tale accordo è stato catalogato da molti come uno dei più importanti e strategici sodalizi compiuti dal club spagnolo negli ultimi anni. Oggi si può chiaramente dire che la partnership tra la Microsoft ed il Real Madrid è uno degli esempi migliori di marketing sportivo per conquistare fette di mercato anche negli Stati Uniti.
L’importanza dell’accordo siglato tra Real Madrid e Microsoft va ben oltre la mera sponsorizzazione tecnico o il compenso che viene dato al club spagnolo dalla multinazionale americana della tecnologia e dell’informatica.

Con tale accordo, il Real Madrid di Florentino Perez ha posto le basi per un processo di espansione e valorizzazione del marchio del club spagnolo in tutto il mondo.  Quindi, a parte le strategie messe in atto sul territorio nazionale, in Spagna, il risultato di questa alleanza, è lo sviluppo di nuove strategie di marketing mirate a far conoscere meglio il Real Madrid negli Stati Uniti tramite la Microsoft.
Infatti, nei giorni scorsi, la Microsoft ha lanciato su vari emittenti televisive americane e in Prime Time il suo ultimi spot promozionale per attivare il Microsoft Cloud , cioè, il modello da realizzare in pochi mesi nel mondo e  che permette on-demand l’accesso ad una serie di risorse di calcolo condivise (reti, server, sistemi di storage, applicazioni e servizi) che possono essere rapidamente applicati e gestiti con il minimo sforzo di gestione e l’interazione con il fornitore di servizi è semplice e veloce. Tutto il nuovo spot è stato creato utilizzando il Real Madrid come soluzione per la fornitura di questi prodotti.

Il nuovo spot pubblicitario lanciato dalla Microsoft avrà quindi un grande impulso sulla visibilità del Real Madrid che, in questo modo, ha iniziato a conquistare gli Stati Uniti.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here