Zlatan Ibrahimovic sarà certamente un giocatore del Paris Saint Germain anche l’anno prossimo. A confermarlo – indirettamente – è un accordo di sponsorizzazione che la società svedese ha recentemente sottoscritto con Billys, che non è solo il nome al plurale di una nota libreria Ikea ma anche un brand conosciuto nei paesi scandinavi per le pizzerie.

Nel patto siglato con il gruppo che ha interessi in Svezia, Norvegia e Finlandia, ci sarebbe l’assicurazione che Zlatan sarà un giocatore del PSG anche nella prossima stagione.

Noto per i cambi di maglia repentini: dall’Inter al Barcellona, quindi al Milan ed al Paris Saint Germain, Ibrahimovic era stato accostato ad un imminente trasferimento negli Stati Uniti ad inizio aprile dopo aver chiesto il visto per l’immigrazione.

Ma a quanto pare lo svedese rientra ancora nei piani non solo tecnici, ma anche commerciali, del club parigino guidato da Qatar Sports Investments che secondo i recenti studi di Deloitte è la società sportiva che paga ai propri giocatori la media più alta di ingaggi al mondo.

Un altro indizio è il fatto che l’accordo Psg-Billys sarà annuale, ovvero scadrà alla fine della prossima stagione: esattamente come il contratto di Ibra che percepirà i suoi 15 milioni all’anno (ritoccati di un milione a salire nel dicembre 2013) fino alla fine di giugno del 2016.

Da settembre quindi Billys potrà utilizzare il logo Psg e le immagini dei giocatori sui suoi imballaggi. E Ola Larsson, direttore marketing di Billys, ha fatto capire che il fattore-Ibra è stato determinante per l’intesa: “Il fatto che i nostri imballaggi saranno coperti da immagini di Zlatan Ibrahimović – ha dichiarato – è sempre stato un sogno, e oggi diventa realtà.”

Alla presentazione dell’intesa il club  ha confermato che Zlatan rispetterà il contratto. Era presente il vicepresidente Frederic Longuepee, che ha ricordato anche che Caroline Seger e Kosovare Asllani (quasi 200 presenze con la squadra femminile recentemente battuta dal Francoforte in finale di Womens Champions league) sono altre due figure del club interessanti in quest’ottica, visto il grande interesse per il calcio femminile in Svezia, dove si gioca il campionato mediamente più competitivo del mondo.

L’accordo con Billys è il secondo accordo di sponsorizzazione regionale per il PSG, dopo quello con l’indonesiana SuperO2 dello scorso anno. Una formula, quella degli accordi regionali, che dovrebbe riscuotere sempre più successo in futuro e che rientra – tra le altre società – nelle strategie della Juventus che ne ha annunciato uno nei giorni scorsi.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here