Bilancio Manchester United – Calano i ricavi a causa della mancata partecipazione alla Champions League, ma il fatturato del terzo trimestre del Manchester United non scalfisce la solidità di un club, che del resto fa in nove mesi – e il paragone è puramente statistico – più di quanto fattura la Juventus in un anno.

I ricavi del Manchester United sono scesi del 14%. Lo dice la relazione di bilancio del terzo quadrimestre pubblicata oggi dal club. Nonostante questo le nuove sponsorizzazioni a partire da quella con Adidas e la prospettiva di un immediato ritorno nella massima competizione europea l’anno prossimo fanno ben sperare il club.

manchester united - risultati 9 mesi 2014-2015
manchester united – risultati 9 mesi 2014-2015

Per questo presentano i dati il vice chairman Ed Woodward si è prima complimentato con Van Gaal per i risultati sportivi, quindi ha evidenziato come nonostante il segno meno alla voce ricavi la marginalità del club sia costantemente in crescita dicendosi fiducioso per il futuro del business.

L’accento è stato posto in particolare  sulla crescita dei ricavi commerciali aumentati anno su anno e sulla buona performance dell’Ebitda.

Il margine operativo lordo è legato agli utili operativi ed è la misura che alcune aziende utilizzano per le loro performance operative. L’Ebitda del club per la stagione 2013-14 era 113.3 milioni di sterline (157 milioni di euro). Così l’effetto del calo di reddito da Champions League stimato in 50 milioni di sterline (70 milioni di euro), sarà compensato in modo significativo da un aumento delle offerte commerciali oltre al contenimento (-6%) degli monte ingaggi del club.

Il debito lordo è salito del 12% a 395.4 milioni di sterline (547,42 milioni di euro), quasi totalmente a causa dell’indebolimento del dollaro nei confronti della sterlina, e anche se ci saranno oneri finanziari per circa 30 milioni di sterline (41,5 milioni di euro), dovrebbero rimanere un sacco di soldi per un ulteriore rafforzamento, già peraltro iniziato con l’imminente annuncio dell’arrivo di Memphis Depay dal PSV Eindhoven.

Le entrate totali nei primi nove mesi sono state pari a 289.4 milioni di sterline, in calo del 14,1%, con un fatturato commerciale crescita del 4,1% a 151 miloni di sterline (209 milioni di euro) per i nove mesi.

I ricavi da diritti televisivi nei tre mesi prima del 31 marzo sono stati di 21,7 milioni di sterline (30 milioni di euro), in calo del 39%, a causa di un numero inferiore di passaggi televisivi del club.

In un comunicato il club ascrive ai diritti televisivi la caduta dei ricavi, escludendo che la causa sia stata la mancata partecipazione alla Champions League. Ma quantitativamente è evidente che l’effetto più importante è dato dalla mancanza dei ricavi Uefa. Quel che è certo è che – al di là della lettura specifica che si vuol fare – i conti del club sono rimasti solidi anche nel momento più difficile dell’ultimo trentennio, e permettono di pensare con fiducia al futuro.

1 COMMENTO

  1. Ma noi della Juve li spendiamo meglio di quelli del Manchester United !!!
    Il fatturato c’entra fino ad un certo punto, contano la capacità di acquistare giocatori veri e non solo figurine !!!!
    Basta vedere gli acquisti del PSG : David Luiz a 50 milioni !!!!! Uno scandalo !!! Marquinho a 40 milioni !!!! E allora Bonucci quanto costa ????