Brescia, il sindaco e assessore allo sport, Emilio Del Bono, ha risposto al presidente della Figc, Carlo Tavecchio, in merito ai problemi che ha dovuto affrontare il club della sua città.

Rispetto a Parma, dove l’unica cosa certa è la retrocessione in Serie B, il Brescia ha intrapreso una nuova strada chiudendo definitivamente l’era Corioni. Il nuovo presidente delle Rondinelle,  Triboldi, è l’uomo di fiducia di Ubi Banca, del Comune di Brescia e degli altri attori in campo, tra cui il colosso del marketing sportivo Infront.

Con Triboldi è iniziata una nuova era e questo lo sa fin troppo bene anche il presidente Federale, Carlo Tavecchio. Nonostante ciò, il sindaco e assessore allo sport di Brescia, Emilio Del Bono, non ha accettato il poco interesse da parte della Figc alle questioni Brescia. Delusione rimarcata in un’intervista al giornale ‘Brescia Oggi’.

E’ una questione di stime ma non solo. Noi a Brescia non abbiamo prestato il fianco al Manenti di turno. Ci siamo comportati sempre come si comportano i bresciani, senza piagnistei. Il nuovo Brescia ha fondamenta sane e questo dev’essere un elemento di valutazione da parte della Federcalcio“.

Le parole di Del Bono giungono in un momento importante per la storia del Brescia. La società lombarda ha finalmente una nuova società, dalle solida fondamenta e con un programma di lungo periodo volta a valorizzare squadra e società. Il poco interessamento della Figc al caso Brescia, rispetto a quello del Parma, fa ancora troppo male, soprattutto per come alla fine si è giunti ad una conclusione: il Brescia ha una nuova proprietà mentre il Parma ancora no.

Qui – dice Del Bono- ci sono una società ed una città pronte a far bene. I fatti contano e come Amministratore siamo vigili. La società ha ragione di chiedere attenzione a livello nazionale. Rispetto ad altri sindaci sono più rispettoso dei ruoli e delle funzioni. Tavecchio dice che non l’ho mai cercato? Ma meno male che il sindaco di Brescia non va a trovare il presidente della Federcalcio! Adoperarsi perché un club del blasone del Brescia possa cercare di riottenere un punto dovrebbe essere un dovere, senza che nessuno gli tiri la giacca. Tavecchio non deve sottovalutare una città intera“.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here