Lionel Messi, il talento argentino del Barcellona ha parlato durante la conferenza stampa che ha preceduto la semifinale di andata di Champions League contro il Bayern Monaco, a quasi due anni di distanza dall’ultima volta.

Molto probabilmente il giocatore nato a Rosario, aveva evitato di comparire fino a questo momento per evitare possibili domande scomode sul suo futuro, e sul difficile rapporto con Luis Enrique, che adesso però sembra essersi ricucito rispetto a qualche mese fa. Secondo alcune indiscrezioni, ieri il club lo ha voluto in conferenza stampa come conseguenza di una strategia, attraverso la quale vuole valutare l’impatto mediatico che Messi ha su giornalisti, addetti ai lavori ed opinione pubblica. Ciò ha permesso di fare un confronto tra le discipline sportive più importanti del mondo, ovvero il calcio e l’NBA. Già qualche mese fa la redazione di C&F si era occupata di questo possibile accostamento, in occasione di una conferenza stampa di Damiano Tommasi, che parlando della situazione del Parma aveva detto: “In Nba, per garantire la regolarità del campionato, non sono le singole società a pagare gli stipendi, ma la Lega, che garantisce a tutti le stesse condizioni di gioco”. Anche in questo caso, l’NBA viene vista come il modello ideale da seguire per esaltare il prodotto calcio. In America infatti non è assolutamente concepibile che una della star indiscusse non si presenti a parlare con i giornalisti per un periodo di tempo così lungo, indipendentemente dalle motivazioni, personali o societarie. Qualora infatti un atleta non appaia davanti ai media, va incontro a delle sanzioni cospicue, in quanto la sua assenza è considerata anche come una mancanza di rispetto nei confronti dei tifosi. In NBA inoltre, non sono le singole società a decidere chi affiancherà l’allenatore nelle conferenza stampa pre-match. I responsabili del campionato di basket americano, ritengono che il rapporto tra atleti, media e conseguentemente tifosi, sia il mezzo migliore per tutelare il prodotto.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here