Un nuovo gigante si è formato nel mondo dell’informazione sportiva. Stats Llc, colosso statunitense nella fornitura di statistiche e informazioni sportive, ha annunciato l’acquisizione di Prozone, società specializzata nell’analisi della performance sportiva e nel tracciamento degli atleti in campo, con una copertura multisportiva che negli ultimi anni ha interessato soprattutto il calcio.

L’intesa prefigura la nascita di un colosso nel settore dei big data applicati allo sport, che sta conoscendo una grande evoluzione in particolare nel calcio

Se Prozone ha un profondo know how legato a calcio, rugby, hockey e pallamano, ovvero discipline di tradizione europea in modo particolare. Stats rileva dati legati a football americano, baseball, hockey e basket essendo radicata nelle maggiori leghe americane: NFL (football americano), MLB (baseball), NHL (hockey su ghiaccio), NBA (basket) oltre alle realtà universitarie Usa.

Con una presenza radicata in quattro continenti Prozone offre servizi che permettono agli allenatori ed ai loro staff di dotarsi di strumenti particolarmente importanti nella pianificazione del lavoro e la definizione delle strategie di allenamenti e gare.

Prozone, che ha sede a Leeds, in Inghilterra, gestisce un database di oltre 100 mila giocatori e le sue tecnologie raccolgono dati da oltre 12 mila eventi sportivi all’anno.

In pratica i servizi prozone generano una serie di dati che vengono utilizzati per le analisi post partita (ma a volte anche a partita in corso), report legate agli avversari ed altre informazioni di valore.

L’obiettivo indicato dal ceo di Stats, Gary Walrath è quello di portare Prozone in ogni angolo del mondo, come anche Thomas Schmider, CEO di Prozone ha sottolineato enfatizzando la potenza della più grande rete commerciale a livello mondiale.

Stats è controllata da Vista Equity Partner, un gruppo specializzato in investimenti in aziende legate al mondo dei big data e dello sviluppo tecnologico che vanta più di 14 miliardi di dollari di capitale investito. Per la società americana, che ha sede a Chicago, l’acquisizione di Prozone è la terza in due mesi, in precedenza anche The Sports Network e Automated Insights erano finite nella “rete”.

Prozone, fondata a Leeds nel 1995, già nel 2011 si era resa protagonista di una crescita importante con l’acquisizione della francese Amisco (Nizza).

Entrambe le società accanto ai partner sportivi annoverano anche una serie di realtà editoriali per le quali producono contenuti originali