Si intitola  “Scelta di Campo – Il calcio come metafora della cooperazione” il nuovo libro di Marco Reggio, responsabile relazioni esterne di Federcasse (l’associazione nazionale delle banche di credito cooperativo), che sarà presentato venerdì 15 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino (“Spazio Independent’s Corner” Padiglione 1) alla presenza del presidente e del direttore generale di Federcasse, Alessandro Azzi e Sergio Gatti, e dell’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, che oltre ad essere socio di una Bcc ha curato anche la prefazione del volume.

Partendo da fatti di cronaca sportiva, ricordi personali, analizzando tattiche di gioco, volendo anche rendere omaggio a tanti campioni di ieri e di oggi, Reggio ha voluto indagare l’essenza profonda di uno sport che solo ad una analisi superficiale può sembrare elementare e ripetitivo. Il football, giocato con lealtà, è soprattutto condivisione, rispetto delle regole, aiuto reciproco. Ma può addirittura essere un veicolo attraverso il quale esercitare la pratica della democrazia, come ha dimostrato – ad esempio – l’ esperienza rivoluzionaria e di governance della squadra brasiliana del Corinthians (la “Democracia Corinthiana”) che agli inizi degli anni ’80 del secolo scorso portò la squadra del fuoriclasse Socrates (e di altri grandi campioni) a vincere per due anni consecutivi il campionato paulista e che si rivelò uno strumento utile per il ritorno in Brasile della democrazia, dopo più di vent’anni di dittatura militare.

Lo stesso Allegri, nella prefazione, parla del successo sportivo “sempre frutto di cooperazione”, così come tra le cause di una sconfitta “c’è sempre qualche ingranaggio che non ha funzionato sul piano dei rapporti all’interno del team”. Una ricetta che il tecnico livornese ha dato prova di saper applicare al meglio in questa sua prima stagione alla guida della Juventus, come testimonia anche il successo di ieri sera per 2-1 in Champions League contro il Real Madrid (che ironia della sorte, almeno dal punto di vista societario, è in tutto e per tutto una cooperativa).

Completa il libro un “Dizionario ragionato del football cooperativo” utile a comprendere come questo fenomeno sociale sia capace di spiegare molto di quanto accade oggi nella società e nell’economia, se guardato con occhi diversi e vissuto con leggerezza ed un pizzico di ironia.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here