Lo Swansea continua ad essere la sorpresa della Premier League. Ora non solo dal punto di vista prettamente calcistico ma anche dal punto di vista della gestione economica del club.

Nel bilancio 2013-2014, lo Swansea ha ottenuto un fatturato di 98.692.000 di sterline, facendo registrare così, rispetto all’anno precedente, un incremento del 47%.

Tale incremento è dovuto principalmente all’aumento dei ricavi derivanti dai diritti tv. Rispetto alla stagione 2012-2013, i ricavi dei diritti tv dello Swansea sono aumentati del 52%, arrivando a toccare quindi quota ottanta milioni di sterline.

La partecipazione alle Coppe europee ha consentito allo Swansea di ottenere maggiori ricavi anche dal punto di vista del merchandising. Infatti, se nella stagione 2012-2013, i ricavi commerciali del club gallese non superavano i cinque milioni di sterline, nella stagione successiva il club ha registrato entrate pari a 9 milioni.

Una delle note dolenti del bilancio dello Swansea 2013-2014 riguarda i ricavi dei botteghini. Nonostante la partecipazione all’Europa League, il club gallese ha registrato un -7,4% dei ricavi rispetto all’anno precedente, guadagnando solamente 9,2 milioni di sterline.

All’interno del bilancio 2013-2014 si evince chiaramente come lo Swansea, dalla stagione 2011-2012 alla stagione 2013-2014, abbia aumentato il suo monte ingaggi dell’83%, passando da 34,5 a 65,2 milioni di sterline.

Se nel bilancio 2012-2013, le cessioni estive hanno consentito allo Swansea di registrare delle plusavenze pari a 21,3 milioni di sterline, nel bilancio 2013-2014, non risultano cessioni ma solo acquisti con un saldo negativo di 21,1 milioni di sterline. Un discorso diverso andrà fatto invece per il bilancio 2014-2015 dove a bilancio verrà messa come entrata 32 milioni di sterline grazie alla cessione di Wilfried Bony al Manchester United.

A prescindere dai buoni risultati ottenuti in termini di ricavi nell’ultimo anno, lo Swansea sa fin troppo bene che, per aumentare il suo floor di ricavi deve puntare sullo stadio, sul centro sportivo e sul merchandising. Per questo motivo, la società gallese avrebbe intavolato una trattativa con il Comune per acquistare il Liberty Stadium. Nei pensieri della dirigenza dello Swansea ci sarebbe anche la modernizzazione del centro sportivo,  troppo obsoleto rispetto agli obiettivi del club.

PrecedenteNew Balance, accordo imminente con il Lille
SuccessivoParma, incontro tra curatori fallimentari e agenti dei calciatori
Laureato in scienze politiche, ha frequentato il master in 'Informazioni multimediali e giornalismo economico' presso il Sole24Ore.