Barcellona-Unicef, rapporto ancora più forte

Il Barcellona rinforza il proprio legame con Unicef, grazie ad un nuovo progetto, dedicato al rapporto tra i bambini e la scuola elementare. Il progetto infatti, denominato “1 su 11”

Barcellona-Unicef, rapporto ancora più forte

Il Barcellona rinforza il proprio legame con Unicef, grazie ad un nuovo progetto, dedicato al rapporto tra i bambini e la scuola elementare. Il progetto infatti, denominato “1 su 11” fa riferimento al fatto che nel mondo, solo un bambino su 11 frequenta le scuole elementari, e per la precisione sono 58 milioni su 650. Certamente la maggior parte di essi è costretta a vivere quotidianamente situazioni molto difficili, a causa di difficili questioni economiche, familiari ed ambientali. L’obiettivo principale di coloro che hanno promosso quest’ iniziativa, è sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema e al contempo promuovere al meglio lo sport all’interno delle scuole.

All’incontro che si è svolto ieri al Camp Nou hanno partecipato tutte le entità coinvolte in questo progetto: il presidente del club catalano Josep Maria Bartomeu, il vicepresidente della Fondazione Barcellona Ramon Pont, il direttore incaricato di reperire fondi ed investimenti per conto di Unicef, Gerard Bocquenet e Essa Al Mannai, l’amministratore delegato di Rota, un’altra organizzazione partecipante. Durante la riunione, è stato reso noto che, grazie all’asta indetta per l’occasione, sono stati già raccolti 3 milioni di euro, che verranno utilizzati per promuovere l’istruzione in Bangladesh, Indonesia e Nepal. Inoltre a questo progetto hanno preso parte anche Lionel Messi e Serena Williams