Milan e Bee Taechaubol sempre più vicini: il thailandese sarà a Milano nella giornata di oggi. Mister Bee, l’uomo a capo della cordata – ancora tutta da scoprire – che vorrebbe comprare il Milan sarebbe sbarcato in Italia per prendere visione delle carte della società e per incontrare il presidente Silvio Berlusconi. Lo racconta il Corriere della Sera. La due diligence del club, in atto da diverso tempo, dovrebbe concludersi a breve, entro fine mese, chiarendo definitivamente la situazione dei conti del club. L’offerta del broker thailandese sarebbe sempre di 500 milioni di euro per rilevare il 60% delle quote della società. Ma è ancora da capire se Berlusconi sia disposto a cedere tutto subito, e a quelle cifre.

Ormai la partita per accaparrarsi il Milan sembra ridotta a due cordate: da una parte c’è la squadra che fa capo a Bee Taechaubol, dall’altra la cordata rappresentata dal cinese Richard Lee. Al momento sono noti gli emissari, appunto Bee e Lee, mentre sui magnati che si nascondono alle loro spalle vige ancora il più fitto mistero. Difficile dire chi si celi dietro il cinese, al quale sono stati accostati nomi come quello di Wang Jianlin di Wanda Group, o Zong Qinghou di Future Cola, passando per Mr. Pink, altro imprenditore delle bibite in Cina. I primi due hanno smentito seccamente, il terzo è stato smentito da Fininvest, dopo la pubblicazione delle foto che lo vedevano firmare delle carte nella villa di Berlusconi, che un sito rumeno raccontò fossero quelle che certificavano la conclusione dell’affare.

Milan, Mr Bee sempre in vantaggio

Le prossime settimane saranno importanti per capire a quale delle due cordate – sempre che non ne subentrino altre, e che quelle in campo si rivelino del tutto affidabili – Silvio Berlusconi deciderà di cedere la società, come ormai pare chiaro abbia deciso di fare negli ultimi mesi. Al momento Mr. Bee è più avanti nelle trattative, ma non è detto che alla fine sia lui a prevalere. Intanto però ha fatto un altro passo avanti, con il suo viaggio in Italia.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here