Varese Calcio Cassarà – Chi salverà il Varese Calcio? Pierpaolo Cassarà ha già versato nelle casse del club lombardo 170 mila euro. Il nuovo patron dei biancorossi lo ha ribadito oggi quando è intervenuto a La Zanzara su Radio 24. Ma per chiudere definitivamente il salvataggio del Varese Calcio Cassarà adesso dovrà trovare le sinergie per raccogliere altri fondi.

Sono il più ricco dei poveri e sicuramente non sono una persona che ha dei problemi a campare, non sono un morto di mente. Adesso non conta la quantità dei soldi ma la coscienza di come vengono usati“. Per salvare il Varese Calcio Cassarà si affiderà solo al cuore.Di calcio non so nulla e ho reagito solo ad un grido di aiuto“, ha aggiunto ai microfini de La Zanzara su Radio 24 il neo presidente del Varese Calcio Pierpaolo Cassarà.

Varese Calcio Cassarà, il patron deve difendersi dalle accuse della Fondazione Labus Pullè

Le casate milanesi Pullè e Labus detenevano fortune eccezionali, un patrimonio ora del tutto sperperato. Sotto accusa c’è proprio lui Pierpaolo Cassarà che, secondo l’accusa ricevette un versamento di 5 milioni e 500mila euro per “uso personale”, dopo che la contessa Maria Luisa Cotti Pullè, 75 anni, morta suicida domenica scorsa, nella sua casa di via Sanvito, si affidò all’ex avvocato per la gestione dei beni. Per il salvataggio del Varese Calcio Cassarà dovrà passare indenne anche attraverso questa “particolare storia”, un incidente di percorso, se il tribunale considererà colpevole il neo patron del club lombardo, che potrebbe rendere più diffcile la scalata alla salvezza dei biancorossi varesotti.

Varese Calcio Pierpaolo Cassarà, il siparietto a La Zanzara

Prima di risollevare il Varese Calcio Cassarà ha anche tempo per un simpatico siparietto andando in onda durante l’intervista a La Zanzara su Radio 24. “Sono appassionato di musica, avevo una band garage, ero il Mick Jagger della situazione, avevo una stuola di ragazzine. La band si chiamava Tripper e poi siamo diventati tripponi. Cantavo e suonavo la chitarra da solista e abbiamo suonato anche in locali famosi di Milano“. E si mette a cantare “You can’t always give what you want” e “You gotta move” dei Rolling Stones. Si spera che con il Varese Calcio Cassarà suoni la giusta musica.