Dopo il leader della Lega, Matteo Salvini, anche l’ex presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, dice la sua sul futuro societario del Milan, auspicando l’ingresso di soci di minoranza “per rilanciare la campagna acquisti”, ma a una condizione. “Silvio Berlusconi deve restare sulla tolda di comando, lui capisce di calcio, non vorrei mai un Thohir rossonero”, e’ il ragionamento del senatore, noto tifoso milanista, che esorta il presidente “a occuparsi della sua squadra”.

“Io neppure mi arrabbio più, provo solo malinconia e tristezza assoluta”, ha aggiunto l’ex governatore della Lombardia, prima di assistere insieme al presidente e ad di Snai Giorgio Sandi alla prima gara della stagione dell’ippodromo del galoppo di Milano. Il Milan “è una squadra senza capo né coda, affidata a un bravissimo ex calciatore senza l’esperienza necessaria. E’ lo stesso errore commesso con Seedorf. Sarri? Lo conosco poco ma ha fatto la gavetta e sta dimostrando di saper allenare al meglio una squadra come l’Empoli che non ha certo i giocatori del Milan”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here