Faustino Asprilla in soccorso del Parma. Il colombiano infatti, sta pensando di organizzare un’asta per contribuire ad alleviare le difficoltà finanziarie che stanno segnando il destino del club gialloblù. “È un peccato ciò che sta accadendo e io sono qui, in Colombia, a cercare un modo per aiutare il mio ex club. Ho parlato con diversi giocatori per vedere se siamo in grado di trovare delle cose da poter mettere all’asta“, ha detto l’ex attaccante alla radio RCN.

 Asprilla accusa la dirigenza

Asprilla, a Parma per tre anni dal 1992-1995 e per un anno nella stagione 1998-1999, ha indicato nella sciagurata gestione dirigenziale la causa della crisi economica in cui versa attualmente il club. “La crisi si è verificata a causa di una cattiva gestione del club negli ultimi anni“, ha sottolineato l’ex attaccante sudamericano. “Che le squadre europee si trovino in una situazione del genere è molto raro, succede molto poco“, ha aggiunto il colombiano, che si è chiesto, inoltre, dove fosse finito il denaro derivante dai diritti tv e dalla biglietteria. Un quesito al quale non ci sarà ovviamente risposta.