I colloqui tra il Milan e il Wanda Group del magnate cinese Wang Jianlin sarebbero sempre in corso. La famiglia Berlusconi mesi fa avrebbe affidato il mandato di cercare nuovi soci in America e in Asia ad un importante studio legale milanese, con base a Roma, che si occupa principalmente di diritto dei mercati finanziari, di finanza strutturata, di derivati e di diritto dell’impresa. Sono loro a tenere aperta la pista asiatica – secondo Tuttosport – e a gestire i contatti con il Wanda Group, che dopo aver acquisito il 20% dell’Atletico Madrid e aver comprato Infront per 1,2 miliardi di dollari, potrebbe entrare nell’azionariato del Milan.

Su questa direttrice, secondo Repubblica, si starebbe muovendo in prima persona anche Marco Bogarelli, presidente di Infront Italia, vicino alla dirigenza milanista dai tempi in cui fu consigliere d’amministrazione di Milan Channel. Oltre all’interessamento di Jianlin, ci sarebbe anche un’offerta da 970 milioni di euro arrivata al Milan da un fondo d’investimento di Singapore. L’ipotesi di Bee Taechaubol sembra già sulla via del tramonto, tra smentite ufficiali e credibilità del personaggio, ma una cosa è certa: il Milan guarda a Oriente, e da Oriente guardano il Milan.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here