Alla fine Tavecchio prende anche i complimenti. Sono quelli di Giovanni Malagò, presidente del Coni, il giorno dopo l’incontro a tre con il capo della Figc e con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, dopo il quale Tavecchio ha deciso di ritirare le deleghe alle riforme al consigliere federale Claudio Lotito: “Voglio e devo fare i complimenti a Carlo Tavecchio. Ha saputo gestire con capacità e senso delle istituzioni una situazione che poteva ritorcersi contro la Federcalcio e la sua stessa persona”, ha detto Malagò.

Tutto confermato dunque, le anticipazioni uscite in serata dopo l’incontro a Palazzo Chigi sono confermate anche dal presidente del Coni. “Tavecchio è stato bravo – sottolinea Malagò – non solo nell’illustrare al Sottosegretario Delrio la strategia per dare nuova linfa al processo riformatore ma anche nel raccontare a Delrio e a me come intendeva affrontare con Claudio Lotito la questione della delega sulle riforme. Sarà Tavecchio ora a presentare al prossimo Consiglio Federale la proposta di guidare personalmente il mondo del calcio verso un cambiamento auspicato da tutti, a cominciare dal Coni“.