La società di telecomunicazioni cinese Huawei ha ampliato il proprio portafoglio nel mondo del calcio unendosi al Benfica, la più popolare squadra di calcio in Portogallo e una delle più importanti in Europa. Huawei dunque, sbarca anche in Portogallo, confermandosi una società che ha compreso il valore delle partnership nello sport e, più in articolare, con i top club europei: un binomio di valore. L’accordo tra Huawei e il Benfica avrà una durata biennale, lungo tutto il 2015 e il 2016 e risponde all’esigenza, da parte cinese, di espandersi in un mercato, quello europeo, in cui sta consolidando legittimamente la sua presenza.

Huawei: non solo il Benfica

Huawei diventa così partner tecnologico ufficiale del club portoghese. La collaborazione sarà orientata alla realizzaione di sistemi ICT innovativi per offrire nuovi servizi ai tifosi e ai soci del club, con lo scopo di regalare modi innovativi di vivere l’esperienza-partita all’interno dello stadio da Luz, il famoso impianto della società lusitana. Alla base dell’accordo, più nello specifico, la creazione di un vero e proprio network all’interno della struttura sportiva, attraverso l’implementazione di tecnologie Wi-Fi Huawei ad alta densità. Oltre a questo, Huawei fornirà alla squadra i suoi prodotti ufficiali, quali smartphone e tablet. A beneficiare dell’accordo poi anche il centro d’allenamento del club portoghese, che sarà dotato anch’esso di tecnologie ICT.

L’accordo, come detto, rafforza la presenza di Huawei nel calcio europeo, dove ha già stabilito partnership di spessore con AC Milan, Ajax, Arsenal, Atletico Madrid, Borussia Dortmund, ParisSaint Germain e, più recentemente, con il Valerenga in Norvegia.Questa partnership contribuirà notevolmente all’apertura di un nuovo quadro di possibilità tecnologiche nello stadio del Benfica e di generare maggior valore per lo sport e per il business,” ha sottolineato l’amministratore delegato di Huawei in Portogallo e Spagna Walter Ji, che si è mostrato molto entusiasta per l’acquisizione di un nuovo “cliente”.

Quella col Benfica è dunque l’ultimo accordo stretto da Huawei nel mondo calcio, e, con molta probabilità, non sarà nemmeno l’ultimo.

Fabio Colosimo