Valencia-L’interesse sempre più insistente degli arabi verso il calcio europeo è testimoniato dalle numerose “operazioni” che hanno coinvolto ricchi sceicchi e, avendo ad oggetto, alcuni dei più importanti club del panorama continentale. Tuttavia, si sta facendo largo nel football del Vecchio Continente, con una strategia aggressiva e molto ambiziosa, la nota emittente tv del Qatar Al Jazeera, intenzionata a dare l’assalto ad uno dei campionati più importanti (anche in ambito commerciale) e seguiti del globo, a partire dal 2016. Ovviamente, non dietro l’acquisto di un club.

Il Valencia pronto a cambiare “interlocutore”

Come riportato da C&F qualche giorno fa infatti, la rete araba AlJazeera (dopo essersi assicurata per intero quelli per l’estero), avrebbe l’intenzione di acquisire l’intero pacchetto-tv relativo alla Liga spagnola da Mediapro, società che attualmente controlla i diritti televisivi della stragrande maggioranza dei club di A, dopo il “colpo” ad effetto (per 500 milioni di euro) che la stessa riuscì a concludere a partire dalla stagione 2009/10 (per 5 anni, accordo che fu oggetto di sanzione Antitrust perché superiore a tre anni). Il noto portale spagnolo FútbolFinanzas infatti, assicura che il Valencia avrebbe deciso, dietro la ovvia sostanzialità della volontà di Peter Lim, di non vendere i propri diritti televisivi a Mediapro per la prossima stagione (termine in cui scade l’accordo con la compagnia di Barcellona), e avrebbe individuato proprio in Al-Jazeera l’interlocutore ideale dal quale ascoltare, e valutare, un’offerta.

L’offerta al Valencia di Al Jazeera

Secondo le informazioni che trapelano dalla Spagna, il club avrebbe ricevuto una offerta da vero e proprio “top” club e che oscillerebbe tra i 100 e i 150 milioni di euro, e che presto sarà accettata da Lim: con ogni probabilità alla fine di questa stagione. Così, la catena araba disporrebbe dei diritti di uno dei principali club spagnoli, riconosciuto non solo in patria ma anche a livello internazionale, propedeutici per fare pressioni e assicurarsi il resto del pacchetto televisivo globale, composto ovviamente dai diritti di tutti gli altri club del torneo iberico.

L’accordo non è stato confermato perché il contratto tra Mediapro e il Valencia è ancora in corso, ma da più parti filtra ottimismo e la sicurezza che, come detto poc’anzi, già nel mese di giugno il Valencia possa rompere gli indugi e siglare il patto ufficiale con AlJazeera. Un contratto che, viste le cifre in ballo, potranno dare una vera e propria svolta al progetto sportivo-economico del club valenciano, perchè, se da una parte questi soldi serviranno a “rispettare” le regole sul Fair Play Finanziario’ come forma di controllo sull‘economia globale di ciascun club da parte dell’Uefa, nel caso specifico,  la cascata di milioni provenienti da Doha consentiranno al Valencia di poter investire forte sul mercato, sforando il budget stanziato già dai vertici societari e senza vìolare le regole in materia di spesa.

Un bel colpo per Lim, che sarebbe in grado di rivitalizzare ulteriormente una piazza alla quale non mancano i motivi per sperare ad un vero e proprio rilancio delle ambizioni dentro e fuori i confini nazionali.

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here