Zubizarreta-“Il mio incarico e’ sempre a disposizione del presidente“. Andoni Zubizarreta, direttore sportivo del Barcellona, rimette il suo futuro nelle mani di Bartomeu dopo che il Tas ha confermato il blocco al mercato dei blaugrana per tutto il 2015 imposto dalla Fifa per le irregolarita’ nel tesseramento di minori. Zubizarreta ritiene che la punizione sia “dura e sproporzionata” e pur sentendo ancora la fiducia della societa’, si dice pronto a fare “quello che e’ meglio per il Barcellona“.

Zubizarreta: la decisione del Tas aggrava la posizione del Ds

La recente decisione del Tas di Losanna, che impedirà al Barcellona di fare mercato fino al 2016, è stato un durissimo colpo per il club e per lo stesso ds catalano. Il quale era già stato messo sotto accusa per il clamoroso flop del mercato estivo, segnato da un errore dietro l’altro: dapprima per aver portato in Spagna due giocatori, Thomas Vermaelen e Douglas, che non stanno rendendo secondo le aspettative, e, in seconda battuta, per aver “permesso” al Real Madrid di acquistare il tedesco Toni Kroos, da tempo nel mirino del club di Bartomèu e finito invece ai rivali di sempre pare proprio dopo il “no” del Ds. Una campagna di rafforzamento dunque, che, non solo avrebbe dovuto colmare il gap tecnico con i Campioni d’Europa (e del mondo) agli ordini di Carlo Ancelotti, ma, soprattutto, con il compito di lanciare un nuovo, ambizioso, progetto sportivo segnato dall’addio di Gerardo Martino (voluto un anno prima proprio da Zubizarreta) e dall’arrivo dell’ex idolo di casa Luis Enrique. Il quotidiano spagnolo “Mundo Deportivo“, molto ben informato sulla questione, solo qualche tempo fa, parlava di un Zubizzarreta molto presente alla Ciutat Deportiva, ma molto distante dagli uffici di competenza, a testimonianza della frattura con la società, e di un possibile arrivo di Carles Puyol proprio al posto dell’ex portiere blaugrana.

Zubizarreta tiene a galla Luis Enrique

Per quanto invece riguarda Luis Enrique, in bilico dopo la sconfitta con la Real Sociedad e sotto accusa per aver lasciato Messi e Neymar in panchina, Zubizzarreta ha ribadito fiducia al tecnico, sottolineando che “credo sempre che l’allenatore e’ quello che conosce meglio la situazione della squadra e che decide l’undici con i giocatori che ritiene piu’ adatti. A me piacciono i tecnici che hanno coraggio, che prendono delle decisioni e le portano avanti. Non conosco nessun allenatore che manda in campo una squadra con l’idea di non vincere la partita“.

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here