Lituania – La Lituania e Vilnius stanno in queste ore celebrando l’arrivo dell’Euro. I festeggiamenti sono iniziati già dodici ore prima dell’inizio del 2015 con giochi interattivi e quiz a premi sulla moneta unica che prepareranno la strada all’ingresso della Lituania, il diciannovesimo Stato membro dell’Eurozona.

Con l’ingresso della Lituania nel gruppo dell’Eurozona e la conseguente adozione della moneta unica europea la Banca centrale lituana e gli altri istituti avranno accesso ai fondi della Bce in caso di emergenza e, inoltre, dovrebbe anche arrivare un impulso al commercio. L’Eurozona è già la prima destinazione dell’export lituano, ma dal 2015 verranno meno le spese di cambio e quelle sostenute per tenere agganciata la valuta all’euro (a cui è ancorata già dal 2002). A livello sportivo, e più nel dettaglio calcistico, la Lituania è stata una delle prime nazioni europee a dover trovarsi faccia a faccia con le sanzioni del Fair Play Finanziario della Uefa che hanno portato l’Ekragas ad essere multato di 15.000 euro e sospeso per la prossima qualificazione europea ottenuta nelle prossime due competizioni nazionali.

Il problema match fixing in Lituania

Dall’estate 2014, poi, la Lituania sta portando avanti un processo per reprimere il match fixing all’interno del proprio campionato professionistico. “Un quinto dei giocatori di calcio e un settimo dei giocatori di basket sanno o sospettano di aver partecipato a partite truccate in Lituania”, questo si poteva leggere pochi mesi fa nelle osservazioni di un rapporto commissionato dal gruppo di pressione transnazionale Transparency International e finanziato dalla Commissione Europea aperto nel mese di gennaio. La relazione ha suggerito che ben il 38% dei giocatori di calcio intervistati ha dichiarato che i loro colleghi sotto stati messi sotto pressione almeno una volta al fine di concludere accordi disonesti.

Ora l’entrata nella zona Euro e l’adozione della moneta unica potrebbe aprire nuovi orizzonti in Lituania sia dal punto di vista degli investimenti all’interno dei club sia nei futuri movimenti di calciomercato. La sua squadra nazionale, inserita nel gruppo di qualificazione ad Euro 2016 guidato dall’Inghilterra, ha portato a casa fino ad ora 6 punti e sta lottando con Svizzera e Slovenia per un posto d’onore al prossimo campionato europeo per nazioni che si disputerà in Francia poco più di un anno.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here