In un’intervista rilasciata a SPORT1, il commercial chief e membro del consiglio di amministrazione del Bayern Monaco, Andreas Jung, ha parlato di vendita delle magliette, della rivalità con il Dortmund, dell’ascesa del Lipsia e di Uli Hoeness.

Andreas Jung è stato il primo fan del Bayern e ora ha trasformato il suo hobby in una carriera. Il suo argomento preferito è il fatto che il Bayern abbia abbattuto per la prima volta il milione di maglie vendute, per l’esattezza 1.3 milioni. Jung lavora dal 1996 per il club di Monaco di Baviera ed è un membro del consiglio ed è responsabile, tra l’altro, delle sponsorizzazioni, del branding e del merchandising. E’ stato anche una delle forze motrici dietro al più grande club del mondo.

L’obiettivo di Jung è ora quello di vendere ancora più maglie dopo aver raggiunto lo storico record e quando si parla di mercato tedesco e merchandising ricorda come la nazionale sia il principale rivale a livello di vendite, soprattutto dopo aver portato a casa il quarto Mondiale. Con un numero così impressionante di fan i bavaresi non possono che sognare di infrangere un’altra barriera. “Il numero è sempre tra 12 milioni e 14 milioni. Siamo un brand internazionale che ora ha un approccio globale. Il motto è quello di agire commercialmente. Non spendere più di quanto si guadagna, come Uli Hoeness ha sempre detto. La componente sociale e la ‘famiglia’ sono attributi molto importanti per il Bayern”, ha detto a SPORT1 Jung.

Jung ha parlato anche del concetto di merchandising, nato intorno all’inizio degli anni ottanta, e che fu importato in Germania dagli Usa dall’ex presidente del Bayern Monaco, oggi agli arresti, Uli Hoeness. “Prima c’era una sciarpa, un poster e un berretto. Nel vecchio edificio del club, l’ufficio postale è stato smantellato per farlo diventare un negozio del club. Una segretaria che lavorava per Uli Hoeness ha iniziato a vendere le prime cose ai tifosi e  il primo giorno c’erano 27.50 marchi nel registratore di cassa. Questi sono stati i primi ricavi del merchandising del Bayern“, ha aggiunto Jung. Oggi il Bayern Monaco ricava dal Merchandising 100 milioni di euro all’anno ed il suo catalogo  ha una tiratura di 1,2 milioni di copie.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here