La Juventus con i suoi circa 9 milioni di tifosi sparsi in giro per l’Italia si è confermata signora dell’Auditel nella sfida a distanza con la Roma nei match di Champions League in chiaro trasmessi dalle reti Mediaset. Secondo una comparazione effettuata da Il Velino, la partita di ieri tra Bayern Monaco e Roma, in diretta (e in esclusiva) su Canale 5 è stata vista da 6.230.000 spettatori con share del 22,04%. Niente male nell’era dei nativi digitali e dei nano share. Ma per OlimpiakosJuventus del 22 ottobre sempre sull’ammiraglia Mediaset si erano scomodati 6.850.000 spettatori con share del 24,10%. E il primo ottobre, in occasione di Atletico MadridJuve, l’audience aveva sfondato il tetto dei 7 milioni con share del 25,48%. Delle quattro partite di Champions League trasmesse fin qui dal Biscione in chiaro, quella che ha avuto meno ascoltatori e’ stata invece Roma-CSKA Mosca: 4.958.000 spettatori e 19,14%, nonostante la goleada.

La Juve rimane dunque garanzia di ascolti per Mediaset che ha versato alla Uefa in diritti tv circa 60 milioni per la “miglior partita” del mercoledi’ di Champions e per gli highlights. Per la Roma, invece, l’asticella si alza – ma non abbastanza – solo in occasione dei big match. Da qui alla fine dei gironi, Canale 5 trasmetterà ancora due gare di Champions: Malmoe-Juve il 26 novembre e Roma-Manchester City il 10 dicembre. L’ultima di Totti e compagni contro i campioni d’Inghilterra sara’ certamente decisiva per il passaggio del turno. Chissa’ se basterà a battere, almeno sul terreno dell’Auditel, la vecchia signora.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here