I tifosi del Palermo, che ieri sera ha espugnato San Siro, battendo il Milan per 2-0 e a fronte di una prestazione convincente, devono augurarsi che il presidente del club Maurizio Zamparini riesca a trovare un socio disposto ad affiancarlo nella proprietà del club e ad apportare i capitali necessari a portare avanti un progetto tecnico ambizioso, senza essere costretto a privarsi per ragioni economiche dei gioielli, come il giovane argentino Paulo Dybala, che si sono messi in luce in questo avvio di stagione.

“I tifosi devono preoccuparsi tra due anni”, ha affermato Zamparini commentando la prestazione e il gol di Dybala contro il Milan. Secondo il patron dei rosanero, il giovane talento sudamericano, soprannominata La Joya (il gioiello), ha le carte in regola per essere un giocatore “da big”. Ma Zamparini non esclude a priori la possibilità di trattenere il campioncino argentino. “Se arriva un socio con i soldi, allora lo blindo. Lavoro sempre a questo, i capitali ormai in Italia non ci sono più”.

“Sto lavorando a questo, sto guardando all’estero, dove ci sono investitori che possono aver interesse ad investire in Italia. Nel calcio ci vuole più pazienza”, dice il presidente rosanero. “La Milano del calcio che fa fatica? Sono cicli, come sempre. Milan e Inter sono squadre in ricostruzione. Gli allenatori? Devono trovare l’amalgama. Non si può mettere in discussione Mazzarri e Inzaghi sta dimostrando intelligenza”. “Hanno bisogno di tempo”, ha aggiunto Zamparini, “e parlo io, da un pulpito sbagliato… Ieri ha vinto Iachini, ha fatto un calcio positivo. Noi contro le grandi ci troviamo meglio, perché troviamo più spazi. Con la Juve stavamo crescendo, poi abbiamo commesso un brutto errore”.

Zamparini si sofferma anche sulla vicenda dei tagli al calcio: “C’è troppa demagogia, anche nelle istituzioni. Sono avvilito, come per Renzi che ci ha detto che dobbiamo pagare le polizia. Una demagogia che nemmeno ai tempi di Lenin. In questo Paese non c’è buonsenso: i politici trasmettono annunci, io provo vergogna”.

Tornando al Palermo, Zamparini fa il suo personale bilancio: “Nelle ultime 4 partite abbiamo fatto 9 punti. Abbiamo pagato contro Verona e Samp, abbiamo sbagliato solo una partita ad Empoli. La squadra sta crescendo molto, sono stato felice di ritrovare un giocatore come Maresca, ci darà moltissimo. Senza dimenticare i nostri limiti”.

“Barreto? Grande partita, ma la fa sempre. Se ho avuto tentazione di cambiare allenatore? No, dopo Empoli li ho portati in ritiro. Stiamo costruendo, abbiamo preso Viviani e Baccin in società, stanno lavorando bene tutta la settimana. Stiamo raccogliendo i frutti del lavoro di costruzione. Se cambia la geografia del calcio? Qui mancano gli investimenti, solo la Roma se li è potuti permettere. Noi a livello europeo soffriamo anche per questo. Thohir? Bisogna avere pazienza, anche al Psg i grandi risultati non sono arrivati subito. Non ho visto nessun investimento dell’Inter”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here