Michel Platini scarica Blatter, l’attuale presidente della Fifa, e ribadisce il suo no alla moviola in campo. Il n.1 dell’Uefa, oggi a Roma, ha parlato ai microfoni di Raisport in occasione della presentazione del suo libro ‘Parliamo di calciò: “Blatter? Gli voglio bene, ma quattro anni fa ha chiesto il nostro sostegno dicendoci che sarebbe stata la sua ultima candidatura alla presidenza della Fifa. Ora viene a chiederci di nuovo di supportarlo, ma gli ho risposto che non lo faremo più, abbiamo bisogno di aria fresca“, dice Platini.

Poi, sulla moviola in campo: “Non sarebbe di alcun aiuto, perché la tv non è la verità. Ostacolerebbe soltanto la fluidità del gioco. Per aiutare l’arbitro, ho aumentato il numero dei suoi assistenti”.

Platini svela poi il nome del suo idolo: “Era Cruijff, il più grande tra gli umani. Pelè, invece, era di un altro pianeta”.

Fabio Colosimo