“Paghiamo le tasse per essere difesi dallo Stato e non sono d’accordo a finanziare quello che lo Stato mi deve garantire: siamo fuori di testa». Tommaso Ghirardi, presidente del Parma, non è d’accordo con l’eventuale partecipazione delle società di calcio alle spese per la sicurezza negli stadi prevista dal decreto legge che il Parlamento sta discutendo in questi giorni.

Ghirardi è intervenuto a Milano in occasione dell’assemblea straordinaria di Lega calcio convocata per valutare il possibile impatto del disegno di legge «Stadi» sul calcio italiano. «Siamo i cittadini più tassati d’Europa, io non pago più di quanto già pago – aggiunge Ghirardi – ed assurdo convocare un’assemblea per parlare di questo. Noi dobbiamo essere difesi dallo Stato e non dobbiamo pagare per essere protetti» rimarca il presidente del Parma.

In Italia, sostiene Ghirardi, «c’è da rifare tutto e il problema diventano i 25 milioni che deve dare il calcio per la protezione? Siam fuori dal mondo. Lo dico da italiano», conclude.

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here