Formazione, prevenzione, tutela. La Lega serie A ha presentato questa mattina a Milano l’accordo stipulato con il gruppo internazionale Sportradar per la prevenzione anti frodi nel calcio italiano. Il progetto, intitolato ”Per l’integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, è iniziato questo pomeriggio con i corsi di sensibilizzazione ad allievi e primavera del Milan, che assieme all’Inter sarà la prima squadra coinvolta nell’iniziativa. Maurizio Beretta, presidente della Lega Serie A, spiega come le categorie più esposte siano proprio ”i giovani calciatori e su quelle dobbiamo potenziare le tutele, aumentandone la cultura sportiva e rafforzando la figura dell’atleta. Tutto il calcio italiano”, aggiunge Beretta, ”sarà progressivamente coinvolto in questa iniziativa”.

Il costo e la durata del contratto con Sportradar non sono stati resi noti, nonostante il presidente della serie A abbia parlato di un ”investimento alla nostra portata che non impatta sui conti” della Lega. Il progetto di Sportradar, multinazionale con sede in Svizzera impegnata dal 2004 sui campi della Uefa, include attività che vanno dalla formazione all’educazione, dalla prevenzione alla reale conoscenza dei rischi legati alla frode sportiva, dedicata a giocatori, dirigenti e membri dei club. Un lavoro che quest’anno, in seguito alla decisione della FIGC di rendere obbligatoria in tutti i campionati la formazione dei giocatori, coinvolgerà 1200 ragazzi delle squadre di serie A.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here