Bilancio Inter – Erick Thohir si accinge a tirare un primo bilancio della propria esperienza alla guida dell’Inter dopo aver rilevato il controllo del club nerazzurro nell’autunno dello scorso anno. Questa mattina l’uomo d’affari indonesiano presiederà il consiglio di amministrazione dell’Inter chiamato ad approvare il Bilancio Inter relativi alla stagione 2013/14 che, secondo le previsioni, dovrebbero chiudere con una perdita di 84-85 milioni, in lieve aumento rispetto al rosso di 79,9 milioni dell’esercizio 2012/13, in virtù delle minori plusvalenze (5,5 milioni secondo le attese di C&F) rispetto ai quasi 34 milioni del precedente esercizio (per i dettagli si veda la scheda dell’Inter nel Database di C&F) e per i minori ricavi dovuti alla mancata partecipazione lo scorso anno alle coppe europee.

Sul fronte dei proventi operativi, tuttavia, l’Inter dovrebbe riuscire a compensare parte dei mancati introiti legati alle competizioni internazionali grazie alla rinegoziazione dell’accordo con lo sponsor tecnico Nike. Come si può evincere dal piano industriale relativo al business delle sponsorizzazioni presentato lo scorso giugno e anticipato da C&F, il colosso Usa dell’abbigliamento sportivo dovrebbe versare nelle casse nerazzurre 21,3 milioni, cui si aggiungeranno i 13,8 milioni del main sponsor Pirelli e i 2,5 milioni girati da Telecom Italia (Tim). Complessivamente, nel bilancio Inter 2013/14, i ricavi da sponsor e attività collegate dovrebbero attestarsi sopra i 73 milioni, per crescere negli anni successivi, grazie all’entrata a pieno regime dell’accordo con Infront Italy.

BILANCIO INTER – LE PREVISIONI PER IL 2014/15 E IL FAIR PLAY FINANZIARIO

Il risanamento finanziario avviato dall’Inter sotto la gestione Thohir è dunque solo all’inizio. Il buon lavoro fatto questa estate sul fronte del mercato in entrata e in uscita, dovrebbe portare, tra minori stipendi e ammortamenti, ad un impatto positivo sui conti del club di circa 16 milioni. Inoltre, i maggiori ricavi attesi per la stagione in corso (la partecipazione all’Europa League potrebbe valere tra i 6 e i 15 milioni, in caso di vittoria) dovrebbero consentire di ridurre la perdita relativa alla stagione in corso attorno ai 50 milioni.

bilancio inter
clicca per ingrandire

Ancora troppo per centrare i parametri previsti dal regolamento Uefa sul Fair Play Finanziario, che come ormai noto consentono, in fase di prima applicazione, un perdita massima aggregata sull’arco di due esercizi di 45 milioni (a condizione che venga ripianata dai soci). Sul punto Thohir non sembra però particolarmente preoccupato. “Non abbiamo ricevuto nessun warning dalla Uefa”, ha detto ieri il presidente nerazzurro. Ma in caso gli sceriffi di Platini dovessero chiedere lumi sui conti del club, l’intenzione della dirigenza dell’Inter sarebbe quella di mostrare i progressi fatti nell’ultimo anno in termini di riduzione dei costi e spinta sui ricavi, che dovrebbe consentire ai nerazzurri di raggiungere l’equilibrio finanziario nel medio termine.

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here