«Questa competizione fa parte della mia storia e, anche se a volte non ci credo nemmeno, anch’io faccio parte della storia della Champions. Sono tanti i grandi allenatori che non l’hanno mai vinta neanche una volta». Lo ha detto Josè Mourinho, alla vigilia dell’esordio stagionale in Champions del Chelsea contro lo Schalke 04.

«Vogliamo vincere ogni singola partita – ha aggiunto – non importa di quale competizione si tratti: il nostro approccio alla partita non cambia. Siamo ancora lontani dalla perfezione, ma stiamo provando a migliorarci giorno dopo giorno». A proposito degli avversari di domani, il tecnico portoghese ha ricordato che «sono riusciti a pareggiare in casa contro il Bayern Monaco, ma hanno anche perso la l’ultima partita in Bundesliga (4-1, contro il Borussia Moenchengladbach)».

A chi gli ricordava che, in caso di vittoria della Champions, diventerebbe il primo tecnico ad averla vinta con tre club diversi, il portoghese ha risposto: «Sono orgoglioso di averla già vinta due volte. È ovvio che voglia riuscirci di nuovo, mi rimangono tanti anni per provarci. Però, in questo momento, l’unica cosa che conta è la fase a gironi: ce la metteremo tutta per superarla».

Fabio Colosimo