Joseph Blatter ha confermato oggi che si candiderà per un quinto mandato alla presidenza della Fifa alle elezioni in programma a maggio 2015. «La mia missione non è finita», ha detto il 78enne dirigente svizzero in un’intervista video in occasione della convention internazionale Soccerex a Manchester.

Blatter ha spiegato che farà «una dichiarazione ufficiale» in occasione del Comitato Esecutivo in programma il 25 e 26 settembre: «Dirò alla famiglia del calcio che sarò pronto. Sarò un candidato».

Blatter si è soffermato anche sulla decisione di Michel Platini di non candidarsi alla presidenza della Fifa e di correre invece per un terzo mandato alla guida della Uefa: «Non mi ha sorpreso perché in una conversazione privata lui aveva confermato che non si sarebbe candidato», ha rivelato il numero 1 della federazione internazionale, dicendosi poi convinto che la sua sarà una candidatura forte.

«A San Paolo (in occasione del Congresso Fifa dello scorso anno) ho ottenuto il sostegno dalla stragrande maggioranza delle federazioni nazionali, che mi hanno pregato di andare avanti e di essere ancora il loro presidente». Il boss del calcio mondiale ha poi spiegato che la Fifa «ha un fatturato di 4,3 miliardi di dollari, frutto della Coppa del Mondo. Il 70% -ha aggiunto- viene reinvestito nel calcio».

Parlando del problema razzismo, Blatter ha infine ricordato che «ora abbiamo previsto una serie di punizioni per il razzismo e le discriminazioni nel calcio» e si è detto «certo che se verranno inflitti punti di penalizzazione ai club presto questo fenomeno finirà».

Fabio Colosimo

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here