Macron, l’azienda italiana leader europea nello sportwear, continua a confermarsi protagonista nella sponsorizzazione sportiva allargando la maglia delle sue collaborazione a livello continentale. I punti di forza di Macron sono quelli della tradizione italiana: lo stile, i dettagli sartoriali, iul rispetto della storia e l’attenzione ai trend della moda.

Il brand di Macron si sta imponendo all’interno dei grandi club e delle federazioni europee grazie alla meticolosa attenzione nello studio e nella realizzazione di capi di abbigliamento esclusivi, fatta attraverso la scelta dei materiali più adatti alle esigenze dei vari sport, in primis il calcio, e la definizione dei dettagli che contraddistinguono da sempre il “custom made” italiano.

La società bolognese quest’anno ha chiuso importanti accordi a livello calcistico con lo Sport Club de Portugal e il Ludogorets, che porterà Macron in Champions League nel 2014/2015. Da sottolineare anche l’importanza dell’alleanza con il Bolton, squadra di Championship inglese, che ha deciso di chiamare il suo stadio “Macron Stadium”, facendo sì che l’azienda bolognese diventasse la prima società italiana a dare il proprio nome ad un impianto sportivo straniero.

Alberto Lattuada

PrecedenteXabi Alonso, il Real Madrid ufficializza la cessione al Bayern Monaco
SuccessivoRoma, un girone di ferro che non fa paura
Alberto Lattuada è nato a Milano e da sempre è appassionato di calcio e finanza. Ha scritto per diversi siti specializzati nel mondo del calcio e del forex. Dal novembre 2013 dedica anima e corpo allo sviluppo e alla crescita del portale CalcioeFinanza.it