La Premier League inglese ha delineato i piani per un nuovo torneo europeo U-21 che coinvolgerebbe otto club di massima divisione, con la partecipazione di otto squadre provenienti da Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Scozia e Spagna. Il torneo, ancora senza una vera definizione, sarà lanciato nel mese di settembre di questa stagione, con i portavoce della Premier League che hanno rivelato di essere in contatto con la Uefa per lo sviluppo dell’iniziativa. Nel 2013-14, l’organo di governo del calcio europeo ha lanciato la Youth League per squadre U19, i cui club sono coinvolti nella fase a gironi della Champions League. La Premier League è convinta che la differenza di età tra i due tornei non creerà un conflitto di interessi tra gli stessi.

Il responsabile della comunicazione della Premier Dan Johnson ha dichiarato all’agenzia di stampa britannica Press Association, in merito, quanto segue: Siamo ansiosi di lavorare con la UEFA su ciò che pensiamo sia una buona opportunità di sviluppo e dove vi è stato molto sostegno da parte dei club del continente. La nostra opinione è che una competizione Under 21 con un programma significativo a sfondo internazionale, a livelli di età più bassi, è una buona occasione per esporre i giocatori a questo livello di competizione. Ora abbiamo bisogno di lavorare con la UEFA per l’eventuale accordo”.

Il nuovo torneo sarebbe coinvolgerebbe quei club finiti tra le prime otto del torneo della Premier League Under 21, in una sorta di fase di ‘sviluppo’ della competizione: per il campionato inglese, il Liverpool ha già deciso di non prendere parte alla manifestazione giovanile, permettendo al West Ham United di prendere il suo posto e cogliere l’opportunità. Le altre squadre saranno Chelsea, Fulham, Leicester City, Manchester City, Manchester United, Southampton e SunderlandDall’estero, faranno parte del contingente europeo il Celtic campione di Scozia, il Borussia Mönchengladbach e Schalke 04 dalla Bundesliga, dalla Eredivisie il PSV Eindhoven, il Benfica e l’FC Porto dalla Primeira Liga, così come, per  il campionato spagnolo, Athletic Bilbao e Villarreal.

Il quotidiano inglese Daily Mail ha detto che non ci saranno opportunità commerciali disponibili durante la stagione inaugurale del nuovo torneo, con la Premier League che immagina l’iniziativa come uno strumento di sviluppo e di crescita per i giovani. Oliver Ruhnert, direttore dell’accademia Schalke ha dichiarato: “Questa è una fantastica nuova iniziativa e la Premier League è stata brava nella sua creazione. È necessario esporre i giocatori a diversi tipi di calcio e a diversi paesi, di fronte al palcoscenico straniero

Fabio Colosimo