Fabio Capello resterà alla guida della Nazionale russa. Lo ha confermato lo stesso tecnico italiano al termine di un incontro avuto con i dirigenti della federazione russa. Uscendo dal luogo della riunione Capello ha detto solo che “è stato confermato” e che “continuerà a lavorare con il team russo”.

“Con Dostoevskij”

L’accordo tra Capello e la nazionale scadrà nel 2018, al termine dei mondiali che saranno ospitati proprio in Russia. Nell’accordo è prevista una penale, qualora la federazione voglia uscire dal contratto, di 25 milioni di dollari a vantaggio del tecnico italiano. “Se Capello avrà successo al Mondiale del 2018, lo seppelliremo accanto a Dostoevskij” ha sottolineato il ministro russo dello Sport, Vitaly Mutko.