Il ‘caso Tavecchio’ si allarga varcando i confini nazionali, per diventare oggetto di un monito della FIFA alla nostra federazione. Da Zurigo infatti hanno scritto alla Figc chiedendo di «prendere le opportune iniziative per indagare e decidere» sui «presunti commenti razzisti da parte di uno dei candidati alla presidenza della federazione italiana».

Il riferimento è ovviamente alle parole di Carlo Tavecchio, il quale, durante l’assemblea per presentare la sua candidatura, si è lasciato andare in dichiarazioni che hanno suscitato l’indignazione di molti. Parole dunque che non hanno lasciato indifferenti i vertici dell’ente guidato da Sepp Blatter che, in questo modo, chiedono di fare chiarezza sull’episodio.

Il comunicato FIFA

Nel comunicato, più nello specifico si legge che “le notizie di stampa sui presunti commenti razzisti da parte di uno dei candidati alla presidenza della Federazione italiana hanno allertato la Task Force della Fifa contro il razzismo e la discriminazione e il suo presidente Jeffrey Webb”.

Nella lettera, si legge ancora nella nota,”la Fifa ha ricordato alla Federazione italiana che la lotta contro il razzismo è una priorità assoluta per la Fifa stessa. Nel 2013, il Congresso della Federazione internazionale ha approvato all’unanimità una forte risoluzione sulla lotta contro il razzismo e la discriminazione in cui, tra le altre misure, ha ricordato alle federazioni affiliate l’obbligo di mettere in campo il massimo impegno per eliminare il razzismo e la discriminazione nel calcio».

Nella sua missiva alla Figc, infine “la Fifa ha inoltre sottolineato che i dirigenti della comunità calcistica sono tenuti ad agire come modelli di riferimento nella lotta contro il razzismo”.

Fiorentina e Sampdoria escono dal ‘blocco’ Tavecchio

In vista dell’elezione del prossimo presidente della Federazione, dopo l’episodio, si sono disallineate dal blocco ‘pro Tavecchio’ anche la Sampdoria e la Fiorentina, aggiungendosi al duo composto da Juventus e Roma, da tempo sostenitrici dell’altro candidato, Demetrio Albertini. Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha parlato di “rischio commissariamento per la Figc, auspicando un nuovo incontro tra i presidenti per rivedere le posizioni”.

A sostenere ancora il numero uno della Lega Dilettanti, è intervenuto invece il presidente del Palermo Zamparini che ha dichiarato: L’attacco a Carlo Tavecchio per una frase stupida è demagogia pura, una strumentalizzazione all’italiana. Ma quale razzista? Io lo conosco da trent’anni e non lo è affatto. E’ schifoso come le persone vengano lapidate per niente. E’ una vergogna, la Fifa è un organismo che andrebbe sciolto. Bisognerebbe indagare sulla Fifa, altro che Tavecchio”.

 Fabio Colosimo