juventus stadiumInizieranno nel 2015 i cantieri per la cittadella della Juventus a Torino nell’area della Continassa, accanto allo stadio di proprietà dei bianconeri. Oggi infatti la giunta comunale ha approvato il Piano Esecutivo Convenzionato.

L’area da 176 mila metri quadrati ospiterà la nuova sede sociale della Juventus, il nuovo centro di allenamento della prima squadra, un albergo da 155 stanze, un concept store da 3mila metri quadrati e l’International School of Europe. Almeno 300 i nuovi posti di lavoro, secondo la stima di Aldo Mazzia, amministratore delegato della Juventus, che oggi insieme all’assessore all’Urbanistica di Torino, Stefano Lo Russo, ha presentato il progetto architettonico

Serviranno 92 milioni per realizzare la cittadella della Vecchia Signora. “Siamo impegnati a negoziare con Beni Stabili un fondo immobiliare di investimento che raccoglierà i mezzi per realizzare il progetto. Noi rimarremo quotisti del fondo. l’investimento sarà effettuato per il 50 per cento ricorrendo all’indebitamento con le banche per il resto con l’equity degli investitori” ha spiegato Mazzia, ricordando che Juventus ha acquistato l’anno scorso il diritto di superficie dal comune per 11,7 milioni di euro.

“La riqualificazione della Continassa rappresenta un fondamentale tassello nelle politiche urbanistiche della Città” ha osservato l’assessore Lo Russo. Anche per la Juventus si tratta “di un passo fondamentale” perché “completa l’investimento effettuato per la costruzione delloJuventus Stadium e del museo dedicato alla squadra” ha concluso Mazzia. Entro la fine 2016 quindi la Juventus traslocherà dalla sede storica di Corso Galileo Ferraris nell’area della Continassa, accanto allo stadio

1 COMMENTO

  1. La Juventus aveva bisogno di uno stadio fatto seriamente sul mdoello europeo con collegamenti urbani efficienti non di supermercati aperti per interesse del comune dei suoi amici.
    La cosa raccapricciante è che c’è stato pure qualcuno che ha voluto far passare il messagio che il comune aiuta la Juventus (e dovrebbe essere una cosa normale visto che è molto più ciò che ha dato la Juventuas a Torino che viceversa finanziariamente), quando invece con si costeuiscono centri commerciali e non stadi ed impianti sportivi seri