Anche il Canada sente profumo di calcio sulla scia dell’entusiasmo nordamerciano che ha portato a veri e propri record di ascolto in Usa per la Coppa del Mondo di Brasile 2014. Il Canada spera di utilizzare la Coppa del Mondo femminile del prossimo anno come trampolino di lancio per un’offerta per equivalente nel 2026 in ambito maschile; in teoria, secondo i parametri di scelta FIFAdovrebbe essere il turno della CONCACAF come host della fase finale del Mondiale del 2026.
Victor Montagliani, presidente della Canadian Football Association, ha detto che l’evento delle donne, che per questa edizione aumenterà il numero di squadre nazionali partecipanti a 24, che giocheranno 52 partite coastto-coast in sei città ospitanti, fa parte di una strategia a lungo termine.

L’alternativa a Messico e States

Messico e Stati Uniti sono ancora le favorite per l’assegnazione del Mondiale 2026, ma Montagliani ha messo in chiaro che il suo paese potrebbe essere un forte concorrente sulla base di altri eventi che ha messo in scena o che metterà nel breve futuro. Entro il 2016 avremo ospitato ogni competizione FIFA possibile“, ha detto durante un briefing. “Ogni torneo che abbiamo ospitato ha battuto tutti i record di presenze e ci aspettiamo che la Coppa del Mondo femminile nel 2015 possa fare lo stesso. Abbiamo già annunciato le nostre intenzioni per il 2026 e il successo del 2015 sarà un trampolino di lancio non solo dal punto di vista delle donne“.

Alberto Lattuada